James Bond fa cilecca: a Roma riprese da rifare

Daniel Craig e Sam Mendez sono già partiti e non torneranno a Roma. Ma i tempi delle riprese capitoline si allungano

Daniel Craig e Sam Mendez sono già partiti e non torneranno a Roma ma i tempi delle riprese per la seconda unità al lavoro nella capitale sul film Spectre si allungano.

Martedì verranno ripetute, con le auto e le controfigure, le scene del nuovo film della saga di James Bond effettuate sulla Nomentana la scorsa settimana. "Per motivi tecnici abbiamo necessità di ripetere alcune sequenze", spiega all'Adnkronos Roberto Malerba, produttore esecutivo delle riprese italiane del film, che smentisce la voce circolata circa un danno subito dalla pellicola, quando già era stata spedita in Inghilterra nel quartier generale della Eon. "No, no. Si tratta di una necessità legata a motivi tecnici - sottolinea - servono alcune nuove riprese".

Oggi gli abitanti del quartiere romano hanno trovato un nuovo avviso in cui la produzione si scusa per il disagio. Le riprese dell’inseguimento già effettuate una settimana fa in notturno verranno ripetute la sera del 17 marzo, probabilmente fino a notte fonda.

Commenti

Seawolf1

Sab, 14/03/2015 - 17:32

Chissà come saranno contenti i romani....

Ritratto di gabriellatrasmondi

gabriellatrasmondi

Dom, 15/03/2015 - 08:44

con tutti i fastidi e disagi che hanno causato, penso che ai Romani di andare a vedere quel film sarà l'ultima priorità.

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 15/03/2015 - 10:30

Solo marino e il pd potevano fermare 007.