Jerry Cala, dopo il successo il rimorso per scelte sbagliate

Jerry Calà, 67 anni compiuti, alle spalle un grande successo come attore. Oggi dichiara di avere dei rimorsi a causa di scelte professionali avventate che hanno deviato il corso della sua carriera

Dopo gli anni della grande popolarità e del successo come attore in tv e al cinema, Jerry Calà, 67 anni, ha attraversato un periodo discendente a livello professionale, seguito al periodo degli anni Ottanta. Negli ultimi anni ha ripreso la sua attività di attore, dedicandosi alla recitazione teatrale. Attualmente, infatti, è impegnato nel suo tour teatrale con il suo spettacolo "Non sono bello...Piaccio! Restyling", e andrà in scena prossimamente nell'appuntamento di maggio presso il Teatro Nuovo. Jerry Calà è un'animale da palcoscenico, per tale ragione ha sofferto per le scelte fatte in passato in campo professionale che hanno frenato la sua ascesa come attore, pregiudicando il corso della sua carriera.

Oggi confessa di essere pentito di aver rifiutato delle proposte lavorative, accantonando i film cosiddetti "cinepanettone", che hanno continuato a funzionare come prodotto cinematografico. Però pur perdendo queste opportunità lavorative, Jerry Calà ne ha ricavato un insegnamento utile per la sua crescita personale ed anche professionale. Ultimamente l'attore ha ammesso: "Sono convinto che ogni bivio di fronte al quale ci pone la vita, ogni scelta, facile o difficile che sia, ci regali un insegnamento. Anche le decisioni apparentemente sbagliate possono dare corso poi a conseguenze positive che rappresentano un risarcimento di quegli errori. Io, magari, sono uscito forse troppo presto dal circuito dei film natalizi che poi hanno avuto lunghi sviluppi e grande successo. L'ho fatto perché avevo voglia di sperimentare e di misurarmi con nuove esperienze. Mi piaceva l'idea di mettermi alla prova. Forse, a livello economico, può essere stato un'errore".

Difatti, nonostante il periodo di débacle professionale, Jerry Calà è riuscito ad ottenere un ruolo importante, recitando nel film Diario di un vizio del regista Marco Ferreri, aggiudicandosi il Premio della critica al Festival del cinema di Berlino. Comunque, Jerry Calà ha ottenuto la sua rivalsa.