John Travolta difende Scientology

John Travolta si schiera contro il film "Going Clear: Scientology and the Prison of Belief", che secondo l'attore fornisce un'immagine negativa di Scientology

Un film su Scientology, "Going Clear: Scientology and the Prison of Belief" (la cui traduzione dovrebbe suonare all'incirca come "Parliamoci chiaro: Scientology e la prigione della fede"), sta suscitando forti critiche da parte dell'attore John Travolta, che tuttavia non l'ha visto e ha affermato che non lo vedrà mai.

Travolta, come molte altre star di Hollywood, una su tutte Tom Cruise, è un seguace di Scientology, lo è diventato nel 1975. Nel film in questione si parla anche di lui, del fatto che a Scientology vengano commessi abusi fisici su persone e che Travolta ne sia al corrente.

«Non ho mai avuto esperienza di nulla del genere - ha detto Travolta in un'intervista riportata dal The Guardian - e allora perché dovrei comunicare qualcosa che non è vero per me? Non avrebbe molto senso, come non lo avrebbe per Tom, immagino. Con Scientology ho attraversato tempeste insormontabili, non potrei immaginare di attaccare la mia fede. Ho aiutato molta gente nei tempi bui, per cui perché dovrei avere una percezione negativa di quello che la fede mi ha dato? In due ore questo film fornisce falsità, errori, racconti arricchiti e omissioni palesi».

La Chiesa di Scientology ha anche smentito gli abusi sul trattamento delle malattie e la corruzione che il film attribuisce a questo culto.

Commenti

VittorioMar

Mer, 08/04/2015 - 17:18

..eppure ha perso un figlio !!

SanSilvioDaArcore

Gio, 09/04/2015 - 06:20

Me l'aspettavo più intelligente

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Gio, 09/04/2015 - 10:00

Ecco un altro formico rinco difensore delle stupidità umana. D'altra parte è un attore o presunto tale, che non fa nulla per quasi tutto l'anno, è strapagato per quel poco che fa e dice scemenze in quantità industriale.