Lutto per Justin Bieber. Tra le vittime del Bataclan c'è anche un suo amico

L’artista si è detto addolorato per la scomparsa dell’amico e lo ha ringraziato per tutto ciò che ha fatto per lui e per esserci sempre stato

Olycom

Anche Justin Bieber piange per le vittime dell’attentato a Parigi e ricorda il suo amico discografico scomparso.

A Los Angeles, lo scorso 13 novembre, l’artista aveva rivolto un pensiero a tutti coloro che hanno perso la vita al Bataclan e durante la cerimonia dei Nickelodeon Halo Awards aveva invitato i presenti ad osservare un minuto di silenzio.

Tra le vittime della strage di Parigi c’è anche Thomas Ayad, amico della popstar e discografico dell’etichetta Universal Music France, al quale ha rivolto un pensiero sul palco e poi su Twitter.

Sto ancora pensando a Parigi e al mio amico Thomas, scomparso nella tragedia”, ha scritto Bieber raccontando che lavorava per Universal Music da diversi anni.

Poi ha rivolto un invito a tutti i suoi follower: “Ringraziate le persone finché siete in tempo. Grazie Thomas per tutto quello che hai fatto per me, ti ho sempre apprezzato molto e ci mancherai”.

Justin ha unito i suoi pensieri e le sue preghiere a quelle dei familiari e degli amici di Thomas Ayad che per impegni lavorativi si trovava al Bataclan durante il concerto degli Eagles of Death Metal ed è rimasto vittima dell’attentato avvenuto nella notte tra venerdì 13 e sabato 14 novembre.