Kanye West e i 53 milioni di debiti: come ha fatto?

Secondo Vanity Fair USA, potrebbero essere state le numerose incursioni - alcune delle quali fallite - nel mondo della moda a causare un debito da 53 milioni di dollari per Kanye West

Tra le notizie più chiacchierate degli ultimi giorni, l'annuncio di Kanye West di avere un debito - presunto o reale che sia - di 53 milioni di dollari è ancora al centro dell'attenzione mondiale. Tanto che nel tentativo di dare una spiegazione ad una tale disperata dichiarazione, sono fioccate le più disparate versioni. La maggior parte delle quali, tuttavia, hanno ridotto ai minimi termini la notizia “giustificandola” come l'ennesima boutade di un artista mai avido di colpi di testa mediatici.

Secondo Vanity Fair, la questione non è però così semplice. Il “rosso” dichiarato da Kayne West su Twitter, infatti, potrebbe anche essere tutt'altro che un bieco tentativo di attirare l'attenzione in vista dell'imminente uscita dell'ultimo album del rapper statunitense. Stando al mensile USA, insomma, nella richiesta d'aiuto per ricevere finanziamenti per le proprie idee e di conseguenza risanare il debito di 53 milioni di dollari, ci sarebbe un fondo di verità. E il tallone d'achille del rapper, produttore e stilista, sarebbe proprio la sua passione per la moda.

Nel settore, Kanye West ha in effetti investito tempo ed energie - evidentemente anche parecchi soldi - innumerevoli volte. Il problema, tuttavia, è che molto spesso questi sforzi non sono stati ripagati né in termini di soddisfazione personale né, tanto meno, di profitto economico. Come nel caso di Pastelle, etichetta d'abbigliamento lanciata dal rapper nel 2009 e scoppiata in una nuvola di fumo lo stesso anno. O ancora come nel caso della linea d'alta moda femminile del 2011, ribattezzata con il nome del rapper statunitense. Anch'essa rimasta solo sulla carta, disegnata e mai approdata nei negozi.

Insomma, sembra che a tutti gli effetti Kanye West – dalle enormi potenzialità economiche, ma come molti altri artisti che si lanciano nel settore della moda preda della scarsa esperienza gestionale – abbia riversato un sacco di liquidità nella sua grande passione, seconda solo a quella per la musica. Dove tuttavia, al contrario della moda, per il rapper non si registrano problematiche economiche, anzi.