Bafta, ecco perché Kate Middleton non poteva vestirsi di nero

Un escamotage di stile per aderire al movimento #metoo: la fascia nera dell'abito di Kate Middleton ai Bafta 2018 è stata un silenzioso assenso nei confronti della protesta contro le molestie?

Kate Middleton ha aderito al movimento #metoo contro le molestie sessuali? In molti ne sono convinti, a causa dell'outfit sfoggiato nel corso dei Bafta 2018.

La duchessa di Cambridge, che al momento è all'ottavo mese di gravidanza, ha infatti indossato ieri sera un vestito creato dalla stilista Jenny Packham. Si tratta di un abito con il taglio impero e il suo colore è il verde scuro. Quindi Kate non ha indossato il nero che ormai dall'inizio dell'anno - dalla premiazione dei Golden Globe - ha caratterizzato il movimento femminile che si oppone alle molestie nel mondo dello spettacolo.

Il vestito di Kate presentava una fascia nera sotto il seno, che in molti hanno interpretato come un'adesione della duchessa di Cambridge a #metoo. Si tratta però di congetture. Come spiega Vanity Fair, i membri della famiglia reale britannica non possono prendere nessuna iniziativa di carattere politico, anche qualora sia universalmente accettabile, come è l'opposizione allo stupro e alle molestie.

Kate Middleton è al momento in dolce attesa del suo terzogenito ed è stata accompagnata ai Bafta dal Principe William, esattamente come era accaduto l'anno scorso - l'altra volta Kate indossò invece un abito nero e scollato, con fantasia floreale, di Alexander McQueen.

William è una presenza molto attesa alla kermesse, non solo perché è il principe, ma perché il presidente dei Bafta. L'organizzazione aveva previsto per lui una regola particolare nel 2017: niente selfie con William e Kate da parte degli altri invitati. Non si sa però se quest'anno ci si sia organizzati allo stesso modo.