Kaufmann re verdiano

L'attuale re dei tenori, Jonas Kaufmann, rende omaggio a Verdi seguendone le più piccole indicazioni dinamiche ed espressive. Come il difficilissimo acuto sfumando, prescritto da Verdi e quasi mai rispettato, nella chiusa di Celeste Aida. Kaufmann promette Otello superlativo, offrendo due saggi già maturi e impressionanti. È voce verdiana nata. Dizione superba: l'italiano l'ha imparato bambino sulle nostre spiagge e nelle nostre città.