Kim Kardashian nuda: appare un murales

Apparso a Melbourne, in Australia, il murales del selfie hot di Kim Kardashian è stato eseguito dallo street artist Lush Sux. Nelle ultime ore, l'opera è stata imbrattata da ignoti

È alto poco più di 9 metri (30 piedi) un murales apparso nei sobborghi di Melbourne, in Australia, raffigurante il selfie hot di Kim Kardashian pubblicato su Instagram la scorsa settimana. Eseguito sul retro dell'edificio di una tipografia, il murales è diventato immediatamente virale, attirando l'attenzione – e le critiche - di molti.

A rivendicare la paternità della mastodontica opera è stato, qualche giorno fa, Lush Suxlushsux su Instagram - street artist locale non nuovo a murales raffiguranti i personaggi più discussi e chiacchierati del momento. Sempre suo, infatti, sarebbe un altro murales con protagonista il candidato alle primarie repubblicane Donald Trump, eseguito proprio a pochi metri da quello che raffigura il selfie hot allo specchio di Kim Kardashian.

Sentito via mail da Mashable Australia, Lush Sux – la cui identità rimane un mistero – ha spiegato che in seguito al grande dibattito scatenato dal selfie hot di Kim Kardashian, farne un murales era diventata una necessità.

Tuttavia, nonostante la grande notorietà raggiunta dall'opera in brevissimo tempo, non tutti hanno digerito il murales di Lush Sux. Alcuni cittadini, infatti, si sarebbero lamentati dell'enorme opera apparsa di punto in bianco nel quartiere - Lush Sux ha dichiarato di aver impiegato il tempo in cui il post della Kardashian ha raggiunto i "300.000 commenti" per concludere il murales. E qualcuno, dalle parole, è passato direttamente ai fatti: come testimoniato dallo stesso street artist su Instagram, infatti, nelle ultime ore il murales di Kim Kardashian è stato pesantemente imbrattato e rovinato.

Una foto pubblicata da lushsux (@lushsux) in data: