Una La7 tutta da rifare: così Cairo ridimensiona le icone della sinistra

Chiudono Le invasioni barbariche e Servizio pubblico. Che ne sarà di Santoro e Bignardi?

La7 tutto da rivedere. I palinsesti per il 2015-2016, innanzi tutto. Perché, dopo la chiusura de Le invasioni barbariche e di Servizio pubblico, molto deve cambiare. In primis, bisogna capire cosa Urbano Cairo voglia fare con Michele Santoro e Daria Bignardi. E in secondo luogo sarà interessante sapere come vorrà ripensare il prime time del mercoledì e del giovedì.

Le certezza di Cairo sono Giovanni Floris e Maurizio Crozza. Presentatore e comico non si toccano. Anzi, per quanto riguarda il giornalista, l'editore sta valutando l'ipotesi di affidargli anche un altro spazio. Ma su questo, come anticipa ItaliaOggi, si sta ancora trattando. Non dovrebbe essere, poi, toccato Gianluigi Paragone che ha assestato la Gabbia intorno al 3,5% di share. Blindatissimo anche il lunedì sera di Corrado Formigli, mentre al mercoledì partirà il serale di Myrta Merlino.

Se queste sono le certezze, a Cairo non mancano i forse. Per Anno Uno di Giulia Innocenzi sono state fissate altre tre puntate. Niente di più. Bisogna capire cosa farà adesso che Santoro non vuole può apparire in video. Il tele tribuno di Servizio Pubblico vorrebbe mettersi a produrre qualcosa di suo, ma non si sa ancora cosa. Da piazzare, poi, c'è anche la Bignardi orfana delle Invasioni Barbariche. In pole per una di queste serate è Salvo Sottile, ma anche in questo caso è tutto ancora da definire.

Commenti

maurizio50

Sab, 28/03/2015 - 12:22

Di che vi preoccupate? Tutti i propagandisti della sinistra fuoriusciti da La7 torneranno, armi e bagagli, in carico alla RAI, divisione TeleKabul, con lauti, lautissimi stipendi sul groppone dei contribuenti!!Questa è la ricetta del comunismo in salsa italiana!!!!!!

Ritratto di marystip

marystip

Sab, 28/03/2015 - 12:40

Che fine faranno? echissenefrega!

magnum357

Sab, 28/03/2015 - 13:15

Stiano pure a casa !!!!!!

frstgmp

Sab, 28/03/2015 - 13:33

La 7 ha troppe rubriche-fotocopia dedicate alla politica, tutte ereditate dal periodo della "mobilitazione" contro il governo Berlusconi. E' logico che ora si siano sgonfiate, cominciare alle 8 di mattina con Omnibus, poi Coffe break, poi l'aria che tira... per finire la sera con otto e mezzo, Crozza,Servizio pubblico, Di martedì, La gabbia... una programmazione militante e monocorde che non ha vera informazione o intrattenimento (salvo Maigret ripetuto all'infinito).

gianni59

Sab, 28/03/2015 - 14:06

speriamo che Santoro torni in Rai---

montenotte

Sab, 28/03/2015 - 14:07

penso che saranno facilmente assunti come operai alla FCA o alla PIRELLI

antipodo

Sab, 28/03/2015 - 14:19

Che spariscano definitivamente seguiti da paragone e quello scamiciato del lunedi sera, piu ' tardi seguiti da quello del martedi sera. Grazie Porro e Sgarbi posati e non invadenti e rispettosi. Giovedi sera piacevole vederli, puliti sorridenti e elegantissimi. BRAVI!

antipodo

Sab, 28/03/2015 - 14:22

Via per sempre questi sinistroidi del cavolo che credono di essere i soli detentori della verita'. FILISTEI!

Gianca59

Sab, 28/03/2015 - 14:29

Che ne sarà di Santoro e Bignardi?: ma dobbiamo preoccuparci pure di questi ? Facciano quel che vogliono basta che non dobbiamo mantenerli noi italiani !

fra217

Sab, 28/03/2015 - 15:22

Santoro ha funzionato fin quando Berlusconi era sulla scena,a quel punto i programmi anticav funzionavano,ora con il cav fuori scena è tutto diverso,non solo per Santoro ma anche per Travaglio,per un pò fuori tv non guasterebbero,preferisco mille volte Virus con Porro,programma educato e senza eccessi.

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 28/03/2015 - 15:56

Meno comunisti ci sono in Tv meglio e' per tutti e meno balle e odio vengono diffuse.

aitanhouse

Sab, 28/03/2015 - 16:38

non basta tagliare santoro e la bignardi ;se si vuole fare una tv più seguita e lontana dalla febbre rossa ,bisogna operare un repulisti generale , ormai sono in tanti che hanno rotto gli zebedei e servono solo a far cambiare velocemente canale.

elgar

Sab, 28/03/2015 - 16:54

Quando era in Rai diceva che da solo, lui, faceva guadagnare la stessa per la pubblicità e che faceva "informazione". Al punto che si permise, in diretta, di mandare "affan..bicchiere" il Direttore Rai. Poi se ne andò dalla Rai con una liquidazione di 2 milioni. Com'è che ora non funziona più? Forse è meno libero o si è semplicemente sgonfiato il pallone che era? Forse non fa più "informazione"? Strano... tutti dicevano che era "bravo". Eh si.. certo... Santoro è bravo... Mah!

LANZI MAURIZIO ...

Sab, 28/03/2015 - 17:04

IN COREA DEL NORD STANNO CERCANDO DELLE STAR PER LA TV LOCALE, CI SONO 2 POSTI LIBERI...

Anonimo (non verificato)

Ritratto di inserraglio

inserraglio

Sab, 28/03/2015 - 17:45

Era ora,la 7 con questi giornalisti faceva concorrenza a telekabul,ergo, pochi telespettatori e quindi quote di mercato basse.

VittorioMar

Sab, 28/03/2015 - 17:51

...un incarico ben retribuito non si può negare a queste menti eccelse!Non sono figli di LUPI.

leo_polemico

Dom, 29/03/2015 - 18:34

Con i soldini che hanno ricevuto, prima dalla rai (strapagati da NOI) e poi da La7 (pagati da Cairo con pubblicità), potrebbero anche vivere "di rendita". Certamente i Kompagni troveranno loro un buon posto.