Morto Joe Jackson: lanciò i Jackson 5 e il figlio Michael

Lanciò tutti i suoi figli, con i quali però non ebbe mai un buon rapporto

Era uno che ci sapeva fare Joe Jackson. Non per niente ha lanciato tutti i suoi figli, Michael in primis, fiutandone prima di tutti il talento.

Ora Joe jackson è morto a 89 anni al Las vegas Hospital per un tumore ma negli ultimi giorni le sue condizioni erano peggiorate di colpo, anche perché Joe aveva subito un infarto nel 2015 e soffriva anche di demenza senile e cecità. Difficile riconoscere l'uomo che portò alla ribalta il pirotecnico figlio Michael.

Joe e i dieci figli non ebbero mai un buon rapporto. Michael nella biografia Moonwalk ricorda che, quando faceva errori nel canto o nel ballo, veniva picchiato da papà a cinghiate. Michael ebbe anche il coraggio di licenziare in tronco Joe dopo la pubblicazione di Thriller, affidandosi poi a John Branca.

Joe aveva comunque un particolare fiuto per il talento e per i soldi, e ha lanciato anche la carriera di La Toya e Janet Jackson, che nel 2015 sospese il tour mondiale Unbreakable proprio per curare il papà colpito da infarto. «Sono nati tutti e dieci dai miei lombi e so cosa possono fare nel campo del ballo e della musica; inoltre posso tutelarli dalle fregature negli affari», diceva Joe dei figli. Oltre ai dieci figli avuti dalla moglie Katherine Joe, che si dava molto da fare in tutti i campi, ha avuto anche una figlia da una relazione extraconiugale.

Resta, come il figlio Michael, un grande negli affari ma una persona umanamente discutibile.