L'assistente di Lady Gaga: "Mi obbligava a dormire nello stesso letto"

Lo ha rivelato Jennifer O'Neill, che ha citato in giudizio la stessa Lady Gaga a causa di ore di lavoro non retribuite per una somma pari a circa 350 mila euro

Lady Gaga ordinava alla sua assistente personale di dormire insieme a lei nel corso dell’ultimo tour. A rivelare l’ultima stranezza della popstar è Jennifer O'Neill, la collaboratrice della cantante che ha citato in giudizio la stessa Lady Gaga a causa di ore di lavoro non retribuite per una somma pari a circa 350 mila euro.

Secondo la O'Neill, alla cantante non piaceva dormire da sola e sebbene la coppia non abbia mai avuto rapporto sessuali, lei era obbligata a condividere il letto con il suo "capo". Come riporta il giornale inglese The Sun, l’assistente ha detto che "a differenza degli altri nel tour, non avevo una propria stanza nell’albergo. Non mi era concesso richiederla e non avevo privacy".

Commenti

Angiolo5924

Lun, 04/02/2013 - 18:21

Non ce ne può fregare di meno.

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Mer, 06/02/2013 - 00:59

"sebbene la coppia non abbia mai avuto rapporto sessuali...": insomma, povera assistente, solo dovere e niente piacere.