L'attore di Prison Break deriso per la pancetta. E lui risponde così

Alla fine Wentworth Miller non ce l'ha fatta più e ha deciso di mettere le cose in chiaro con un post su Facebook

Era un po' di tempo che l'attore di Prison Break, Wentworth Miller, veniva preso in giro sul web. Le foto di lui in maglietta rossa e pancetta hanno iniziato a circolare in rete scatenando l'ironia di alcuni utenti. Che non sanno nulla però della storia del giovane. "Quando esci di prigione e scopri che McDonald's è dappertutto...". Questa è una delle battute indirizzate a Miller. Che alla fine non ce l'ha fatta più e ha deciso di mettere le cose in chiaro con un post su Facebook.

Nel post, l'attore scrive dei tentativi di suicidio che l'hanno tenuto lontano dal set dal 2010 in poi. "Mi vergognavo e soffrivo, mi consideravo merce avariata. E le voci nella mia testa mi spingevano giù lungo il percorso dell'auto-distruzione. Cercavo ovunque un sollievo, un conforto, una distrazione. E così mi sono buttato sul cibo. Avrebbe potuto essere qualsiasi cosa. Droga. Alcol. Sesso. Ma mangiare è diventata la cosa che più desideravo. Su cui contavo per andare avanti. C'erano momenti in cui il faro della mia settimana era il mio piatto preferito assieme a un nuovo episodio di Top Chef. A volte bastava. Doveva bastare". E sulla foto in questione spiega: "Per me quell'immagine è simbolo di forza, di recupero, del perdono di me stesso e degli altri". Infine l'appello rivolto a chi come lui soffre di depressione: "Fatevi sentire. Scrivete. Mandate una mail. Prendete il telefono. C'è sempre qualcuno che ci tiene a voi. Aspettano che vi facciate sentire. Con amore, W.M..".