Laura Rio risponde a Selvaggia Lucarelli: "Quella becera sei tu..."

La blogger ha attaccato la nostra giornalista per un articolo in cui si parlava della partecipazione in un programma Rai della modella transessuale Lea Cerezo

Qui di persone becere ce n'è una sola: Selvaggia Lucarelli. Io non mi abbasso a replicare agli insulti che mi rivolge. Basta rileggere l'articolo che ho scritto per vedere la malafede di Selvaggia, la cui nuova veste di attivista dei diritti delle minoranze fa abbastanza sorridere. E' ben chiaro nel pezzo che non ho nulla in contrario alla presenza di Lea Cerezo e degli altri personaggi citati nel programma Ballando con le stelle. E che, ovviamente, li rispetto in tutto e per tutto.

Le mie osservazioni erano rivolte unicamente a un certa ipocrisia della dirigenza Rai per sottolineare che spesso vengono chiamate persone con storie eclatanti per dare risonanza a un programma. E che se da una parte vengono escluse le ragazze di Miss Italia perché dopo decenni si scopre all'improvviso che "sfruttare il corpo delle donne" non è carino, dall'altra, invece, si usano quelli di un giovane sex symbol maschile e di una donna nata uomo. Non mi pare nulla di irrispettoso e irriguardoso. Come del resto provo a fare in tutti i miei articoli, che si possono trovare facilmente sul sito del Giornale.

Dunque rileggete l'articolo "incriminato" .

Commenti

eando

Gio, 26/09/2013 - 16:39

Gentile sig.ra Rio, ma non ha altro di cui occuparsi?

alan gelati

Gio, 26/09/2013 - 18:14

Credo che i commenti a coda dell'articolo si commentino da soli e le facciano capire sig.ra Rio che il senso dell'articolo era molto chiaro; probabilmente tutti quelli che lo hanno letto erano anch'essi in "malafede".

Ivano66

Gio, 26/09/2013 - 18:19

Uno scontro di cervelli...

scipione

Gio, 26/09/2013 - 19:48

Laura Rio,BRAVA!!!!!!Una lezione di onesta' intellettuale contro l'ipocrisia dei sepolcri imbiancati.

Accademico

Ven, 27/09/2013 - 08:53

Signora Laura Rio, ma chi se ne strafrega di questa querelle tra voi shampiste?

Ritratto di kywest

kywest

Ven, 27/09/2013 - 08:54

Levante, Libero e SELVAGGIA...A scuola ci pigliava pe'culo anche i'bidello (cit).

ilariochka

Mar, 01/10/2013 - 22:22

Ho letto il suo articolo, Sig.ra Rio, il commento della Lucarelli e la Sua risposta. Non sono scelte che condivido, ma penso che cambiare il proprio sesso per sentirsi meglio sia un discorso di libertà di scelta e non ci vedo niente di immorale. Anche avere una relazione con un uomo più giovane è libertà di scelta e non ci vedo niente di immorale. Veicolare l'idea che una donna debba avere come qualità principale e pressoché unica quella della bellezza, riducendosi a un vuoto contenitore, invece, ha per me qualcosa di immorale. Perché? Se vuole ne parliamo a parte, per questa non è la sede. Qui mi limito a farLe presente che l'assunto su cui Lei ha basato il suo articolo è forzato e pretestuoso e apre le porte a un ipotetico "fascismo" televisivo che vuole bollare la rappresentazione della deviazione dalla norma (semmai una norma esista) come qualcosa di non rappresentabile. Se non è questo che Lei pensa, allora è probabile che questo articolo Le sia stato imposto da una Direzione concentrata in una battaglia ormai ben chiara e dai toni alquanto garruli. Cordiali saluti