Likke Li cambia ancora

Difficile prevedere Likke Li. Dopo il successo worldwide del singolo I follow rivers (pure nello spot con Aldo Giovanni Giacomo), questa incontrollabile svedese torna con un cd che è una mina vagante, nel senso che vaga dal gospel di Heart of steel fino al ruvido indie pop di Love me like I'm not made of stone. Non vuole etichette: è ribelle senza presunzione, e si capisce. Talvolta risulta difficile da decifrare (come in Sleeping alone). Ma è un tesoro che merita un ascolto attento, anzi più d'uno.