L'inutile ritorno dei Suede

C'è da chiedersi perché, cari Suede. Perché un gruppo medio-grande del brit pop decida di tornare dieci anni dopo soltanto per farsi vedere così invecchiato, pieno di mestiere ma vuoto di entusiasmo. Queste dieci canzoni sono perfette: gli ingredienti sono giusti, c'è atmosfera, pathos, energia, drammaticità e naturalmente salamelecchi stilistici ai maestri Bowie, Beatles ecc. Sabotage è bella, Barriers fila via veloce, Snowblind piaciucchia. Ma tutto finisce qui, e speriamo definitivamente.