L'OPERA DI CHIUSURAIn «Amazonia 3D» il paradosso di chi non riesce a essere libero

«Amazonia 3D», del francese Thierry Ragobert, proiezione speciale fuori concorso, è il film di chiusura della Mostra del Cinema. Si tratta di un'odissea in 3D nella foresta pluviale più famosa del mondo. In seguito a un incidente aereo Saï, una scimmia cappuccina nata in cattività, si ritrova sola e smarrita nella giungla amazzonica. Impreparata, la scimmietta non sa che farsene dell'improvvisa libertà. Questa sera si terrà la premiazione con la consegna del Leone d'Oro presentata dalla madrina Eva Riccobono (diretta su Rai Movie a partire dalle 18,45). Intanto il premio Internazionale della Critica è stato assegnato ieri al film «Zoran il mio nipote scemo» del regista Matteo Oleotto, che è stato anche molto apprezzato dagli spettatori e il Future Film Award è andato a «Gravity» di Alfonso Cuaron. Tra i favoriti per il Leone, «The Rooftops» dell'algerino Merzak Allauache.