Madonna da Fazio: "Vi piacciono le canzoni tristi"

La cantante nel salotto di Che tempo che fa improvvisa un siparietto col pubblico in studio

"Vi piacciono le canzoni tristi, bello!". Prima di essere intervistata da Fabio Fazio a Che tempo che fa, Madonna ha scherzato con il pubblico e ha chiesto agli spettatori in studio di segnalarle le canzoni preferite del nuovo album, "Rebel Heart".

Il fuori onda è stato trasmesso ieri sera nella puntata di Che fuori tempo che fa. Tra le canzoni segnalate tra i fan del pubblico sono emerse "Joan of Arc", "HeartBreak City" e "Ghosttown". La Regina del Pop ha eseguito dal vivo, nello studio di Che tempo che fa, proprio quest’ultima canzone, un messaggio d’amore oltre la fine del mondo, spiegando che "il senso della canzone è che se la civiltà dovesse crollare - e a questo punto è tutto possibile con le armi di distruzione che abbiamo - il mio desiderio sarebbe di restare nel mondo con un’altra persona e con questa ricominciare un nuovo mondo".

Madonna ha eseguito in studio, in anteprima mondiale dal vivo, anche un’altra canzone del nuovo album: "Devil Pray£, un brano con un chiaro messaggio contro l’uso delle droghe: £Devil Pray dice che non bisogna farsi prendere in giro: l’idea che le droghe possano farci sentire bene è un’illusione. Se diventiamo schiavi della droga, ci faremo solo del male". A proposito, invece, del processo creativo dietro il nuovo album "Rebel Heart", Madonna ha dichiarato: "La prima cosa che volevo fare era sedermi e scrivere canzoni che avrei potuto suonare con la chitarra e cantare da sola, canzoni che fossero subito forti". La chiacchierata tra Fazio e Madonna è proseguita, in maniera molto informale, davanti a due bicchieri di vino - con un brindisi dedicato ai "cuori ribelli" - e con la popstar che ha scelto di sedersi sul bracciolo della poltrona, toccando temi quali la libertà (ha parlato anche degli attentati di Parigi), l’emancipazione della donna e l’arte. Madonna si è anche lasciata andare a qualche confessione sulla sua vita quotidiana e del suo ruolo di mamma, come quando ha raccontato che "tutte le mattine prego con i miei figli prima che vadano a scuola. E poi me ne ritorno a dormire!".