Mafia Capitale apre lo spettacolo di Benigni sui 10 comandamenti

"Abbiamo anche il permesso della banda della Magliana", scherza il comico, che ringrazia a suo modo la politica: "I Dieci comandamenti li hanno violati tutti"

Roberto Benigni, durante la prova generale dello spettacolo

È un riferimento all'attualità ad aprire lo spettacolo "I 10 Comandamenti" di Roberto Benigni, che debutta questa sera RaiUno.

"Sono contento di vedervi tutti a piedi libero, che con l'aria che tira...", ha esordito il comico toscano, scherzando sul voto che riempire la sala con quanto sta succedendo in questi giorni a Roma non è stato per nulla facile: "Una fatica a trovare tutte queste persone incensurate. È il massimo che siamo riusciti a fare".

"Sotto Natale la città è davvero bellissima", ha continuato tra il serio e il faceto, esprimendo la sua ammirazione per le luci "bianche e blu lampeggianti che hanno messo sulle macchine perché si vedessero meglio" e "vanno su e giù per la città continuanemente, con questi suoni un po' ripetitivi, ma belli". Ce ne sono ovunque e "in Campidoglio poi è pieno. Un viavai organizzato benissimo".

Un breve sipario che ha introdotto lo spettacolo vero e proprio e che Benigni ha concluso dicendo di avere tutti i permessi: "Quello della Rai, il permesso della Questura e il permesso della Banda della Magliana. Ci hanno dato tutto, possiamo cominciare". E ringraziando a suo modo la politica: "Sapevano che avrei fatto lo spettacolo sui 10 comandamenti, quindi hanno fatto in modo di violarli tutti e dieci. Non si sono fatti mancare nulla".

Commenti

Aristofane etneo

Lun, 15/12/2014 - 22:26

Se penso a quanto mi era simpatico prima di quella porcata delle puntate sulla Divina Commedia che hanno fatto pagare al popolo italiano a suon di milioni di euro pur essendo di seconda mano!

luigi.muzzi

Lun, 15/12/2014 - 22:53

Come al solito si legge la bibbia a propria immagine e simiglianza...

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 15/12/2014 - 23:54

Questo piccolo giullare della corte della RAI viene strapagato per poter continuare a diffondere il fumo negli occhi del COSIDDETTO SERVIZIO PUBBLICO. È L'ASSO NELLA MANICA DEI BARI CHE CONTINUANO A RUBARE AGLI ITALIANI IL CANONE.

piluga

Mar, 16/12/2014 - 01:48

Siamo ridotti ad una barzelletta....che tristezza.

Ritratto di CCCP

CCCP

Mar, 16/12/2014 - 02:39

Uno di sinistra che cita dei dettami religiosi? Benigni, ma sepellisciti!

Accademico

Mar, 16/12/2014 - 02:48

Vero è che lo hanno pagato oltre ogni ragionevole misura, ma è pur vero che ci ha scossi e commossi tutti. Ed era evidentemente sincero quando nominava il nome di Dio.

marcoghin

Mar, 16/12/2014 - 07:22

Pagliaccio, TU li hai sempre votati! E adesso ci lucri pure!!

giovauriem

Mar, 16/12/2014 - 08:24

questo emerito buffone, lo show lo deve andare a fare nella sede del p.d. al cospetto dei suoi pari, comparielli e concittadini, questo idiota e come i becchini, si arricchisce sulle disgrazie del nostro paese

ben39

Mar, 16/12/2014 - 08:33

Non si può negare, neanche per chi è politicamente lontanto da lui mille miglia, il suo talento di attore, comico ma anche uomo di fede, quella che essa sia. Poi se Fra' Roberto parla bene e razzola male è un problema suo... Bravo! ( mi verrebbe da dire Santo subito...)

Beaufou

Mar, 16/12/2014 - 08:46

Un tempo trovavo la parlata toscana molto piacevole. Dopo Renzi e il guitto Benigni, comincia a farmi venire il latte alle ginocchia:l'associo alle frottole.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 16/12/2014 - 23:41

# Beaufou 08:46 Ottimo commento. Anche a me sta succedendo la medesima cosa. Non è più la "bella parlata" ma sta diventando la parlata dei citrulli.