Il mago Santana torna in Italia: due concerti nell'estate 2015

Il nuovo «The Corázon Tour» farà tappa all'Arena di Verona (20 luglio) e al Pistoia Blues Festival (21 luglio). Gli spettacoli seguono il lancio del libro best seller «The Universal Tone: Bringing My Story to Light»

Il ritorno dello Sciamano. Carlos Santana e la sua band arricchiscono il nuovo «The Corázon Tour» in programma la prossima primavera-estate 2015. E annunciano lo sbarco in Italia: due imperdibili concerti, all'Arena di Verona (il 20 luglio) e al Pistoia Blues Festival (21 luglio). Si parte l'8 maggio dalla Florida, poi in diverse città degli States prima di approdare in Messico. Ma quello che più interessa la platea europea e italiana è che a luglio «The Corázon Tour» approderà nel vecchio continente con altre date in venue prestigiose tra cui la O2 Arena di Berlino e la O2 Arena di Londra; tra le altre città in calendario, Santana farà tappa ad Amsterdam, Bruxelles, Amburgo, Monaco e finalmente il Belpaese. In scaletta previsti i grandi classici della sua lunga carriera così come i brani dei suoi ultimi lavori.
Autentica leggenda delle sei corde, vincitore di 10 Grammy-Award e di 3 Latin Grammy-Award, Santana è senza dubbio un'icona della musica rock e membro ufficiale della Rock and Roll Hall of Fame. Il nuovo tour segue il lancio del libro «The Universal Tone: Bringing My Story to Light» che Oprah e Npr hanno incluso nelle loro liste di Best Books of 2014, e la sua residency alla House of Blues Las Vegas at Mandalay Bay Resort and Casino con lo spettacolo «An Intimate Evening with Santana: Greatest Hits Live».
Per quanto concerne le date italiane, i biglietti saranno in vendita da dopodomani 10 dicembre su livenation.it e tramite il circuito TicketOne. Gli iscritti al Fan club ufficiale hanno diritto a una prevendita anticipata che è scattata oggi. Come sempre, fanno sapere gli organizzatori, per ogni biglietto venduto saranno devoluti 0,70 centesimi netti alla Fondazione Milagro, l'organizzazione benefica fondata da Carlos Santana e la sua famiglia nel 1998, per sostenere i bambini orfani di tutto il mondo (www.milagrofoundation.org).