Mangia una lumaca viva e muore dopo 8 anni

Un ragazzo di Sidney Sam Ballard, perdendo una scommessa ha dovuto ingoiare una lumaca viva che lo ha prima paralizzato e poi portato alla morte

Nel 2010 il giovane ventenne Sam Ballard ha partecipato ad una festa di studenti a Sidney e perdendo una scommessa è stato costretto ad ingoiare una lumaca viva per fare una penitenza.

A parte il disgusto iniziale e le risate generali il ragazzo è tornato a casa ma il mattino dopo è stato ricoverato urgentemente in ospedale con forti dolori alle ossa nausea e giramenti di testa.

In poche ore nonostante i trattamenti, ha avuto la paralisi degli arti inferiori ed è iniziato per lui un lungo calvario, durato otto anni e che lo ha portato prima la paralisi totale, poi danni celebrali, ed infine la morte.

Questo perché insieme alla lumaca, Ballard aveva ingerito un Angiostronglyus Cantonensis un parassita comunemente noto come larva di ratto che l’animale aveva presumibilmente assunto ingerendo escrementi di ratto.

Questo tipo di escrementi, anche presi come in questo caso tramite un ospite, la lumaca, può portare ad una meningite batterica fulminante. Stessa cosa anche se invece di ingerire un animale vivo lo si assume cotto come succede in Italia, ma soprattutto in Francia dove le lumache sono considerate un piatto prelibato.

C’è da dire che le infezioni da rizoma di ratto sono curabili se trattate velocemente, ma a volte possono verificarsi gravi complicanze del sistema nervoso o portare addirittura alla morte. Pensateci bene prima di chiedere un piatto di prelibate lumache o di assaggiare le "escargot" francesi. Menglio preferire le omelette.