Da Marco Polo ai Narcos per lo sbarco di Netflix

Per lo sbarco in Italia a ottobre Netflix fa le cose in grande. All'accordo con Telecom si aggiunge anche l'intesa con Vodafone, che ha la rete 4G più estesa in Europa ed è il primo operatore per copertura 4G in Italia. A breve verranno lanciate offerte promozionali che, oltre all'abbonamento a Netflix, includeranno l'acquisto di servizi 4G e Fibra. «Si va verso la semplificazione», spiega il chief product officer Neil Hunt presente ieri a Milano insieme a Darren Nielson, direttore europeo per gli acquisti della tv online. «I clienti Vodafone potranno pagare l'abbonamento a Netflix addebitando il costo sulla sim card». Accordo che, oltre al mese di prova gratuita, di certo invoglia a pensare «perché no». Iscriversi al servizio è facile come «disiscriversi»: se si rimane scontenti «si cancella l'abbonamento premendo un solo bottone», molto american way. Intese simili tra le due società sono state già firmate nel Regno Unito, Germania, Paesi Bassi, Irlanda, Nuova Zelanda e, da ottobre, anche in Spagna. Nessuna esclusiva quindi, e l'apertura verso altri operatori è totale. Quello che i due manager tendono a ribadire è che la tv online, visibile su computer, smartphone, tablet, console per videogiochi, Smart TV e Apple TV, vuole essere e sarà davvero di tutti. Per ora bisogna fidarsi, o verificare direttamente con il mese di prova gratis. Anche perché sui contenuti dei quali la tv online ha acquisito i diritti di trasmissione si fa ancora parecchio mistero. Nielson tiene a ribadire che «si è puntato soprattutto sulla varietà e sulla qualità», il che fa pensare che la library di partenza non sarà poi così estesa. «Ci saranno le migliori serie anglo-americane disponibili da subito anche in italiano, prodotti sudamericani e del nord Europa, documentari, anime, una ampia sezione per bambini, film blockbuster e classici». Nell'offerta di partenza non ci sarà alcun prodotto italiano «ma verranno aggiunti». Ecco i contenuti originali targati Netflix: si va da serie come Narcos , Marvel's Daredevil , Sense8 , Bloodline , Marco Polo , a documentari e film come l'ospite della Mostra di venezia Beasts of No Nation , e le quattro pellicole di Adam Sandler. Non ci sarà House of Cards che rimane in esclusiva su Sky. Il rischio di annegare tra la marea di prodotti è reale ma Netflix ha pensato anche a questo: «Una volta che ci si registra con il proprio profilo e si comincia a guardare, il servizio capisce quali sono i tuoi gusti e ti propone subito altri prodotti che potrebbero piacerti. L'80 per cento dei contenuti visti è basato sulle nostre raccomandazioni», spiega Hunt.