Maria De Filippi confessa: "Con Gemma e Tina sono costretta a tagliare pezzi di trasmissione"

Intervistata da Il fatto quotidiano, Maria De Filippi ha parlato del "caso Morgan" e anche degli altri suoi programmi. Poi la conduttrice ha rivelato un particolare su Uomini e Donne che mai aveva detto prima

Dopo il "caso Morgan", Maria De Filippi ha rilasciato una lunga intervista a Il fatto quotidiano nella quale ha spiegato il suo punto di vista sulla vicenda.

La conduttrice non è arrabbiata e nemmeno offesa per quello che è accaduto ad Amici di Maria De Filippi, si sente soltanto delusa per come sono andate le cose. Nella lunga chiacchierata Maria si è concentrata anche sul rapporto che Morgan aveva instaurato con i suoi allievi e del suo passaggio a Ballando con le stelle.

Ma lasciato da parte il "caso Morgan", Maria De Filippi ha parlato anche di un altro suo programma molto importante, Uomini e Donne. La conduttrice non ha potuto non parlare del "fenomeno Gemma Galgani". "Gemma è un fenomeno vero - spiega Maria -. Io sono una persona che delega quasi tutto (tranne C’è posta per te) e se c’è una cosa che chi lavora con me ha imparato a fare è andare dietro a ciò che fanno i protagonisti. E con Gemma è successo proprio questo, siamo andati dietro lei, facendole fare quello che voleva. Con Gemma succede quello che succedeva con Scene da un matrimonio di Davide Mengacci: ognuno dà a quello che vede una interpretazione dettata dal proprio contesto sociale".

Ma Gemma Galgani deve tanto del suo successo anche alla sua acerrima nemica, Tina Cipollari. E Maria De Filippi confessa per la prima volta che spesso i loto litigi vengono censurati: "Sì ma la verità è che non c’è mai stato un gioco delle parti. Tina non la può vedere sul serio. Sono costretta a tagliare pezzi di trasmissione di un quarto d’ora o 20 minuti perché il loro astio arriva a livelli intrasmettibili".