Maria Giovanna Elmi e quella papera in diretta tv

Maria Giovanna Elmi, 76 anni, ha ricoperto il ruolo di annunciatrice dal 1968 al 1988 e racconta la sua carriera

La Rai ha fatto fuori le annunciatrici televisive, ma Maria Giovanna Elmi, 76 anni, lei che ha ricoperto questo ruolo dal 1968 al 1988 non ci sta. E in una intervista a Libero spiega: "Io non conosco il dg, non so da dove arrivi. Non è vero che adesso i programmi tv si consultano su Google: in tanti paesini sperduti mica ci sono Adsl e Wi-Fi. Oltretutto vedo che nei canali di musica di Sky, per introdurre un’opera o un artista, ci sono ancora le annunciatrici: segno che questa figura non è antiquata. Una volta noi annunciatrici eravamo la Rai. “L’ha detto la Rai”, pensava lo spettatore. C’era fiducia, entravamo nelle case".

La papera hot in diretta

Poi, ripercorrendo la sua carriera, ricorda quella sua papera che fece scoppiare la bufera a viale Mazzini. "Prima di una partita di calcio. Era Capodanno, dopo la tv avevo una festa e mi ero messa in ghingheri, con un abito un po’ scollato, ma nulla di che. Mi guardavo allo specchio dello studio e mi aggiustavo “il davanti”. Non mi resi conto di essere in diretta da un minuto e mezzo. Esco dallo studio e arriva una telefonata: “Siamo gli avieri di Caserta, ma tu ce voi fa morì!”. Mi chiama la Vaudetti: “Maria Giovanna, la mia bambina guardava la tv e mi ha detto: la tua amica si copriva i palloncini”. Poi è arrivata una lettera di un fan: “Meno male, anche lei è umana”. Infine, sul look ricorda: "Dovevamo entrare nelle famiglie in punta di piedi. Non turbare. Ci vestivamo da sole. Ci davano 90 mila lire ogni tre mesi: non bastavano nemmeno per un paio di scarpe".