Mark Zuckerberg ha paura di essere spiato?

Nastro adesivo sulla webcam per tutelare la privacy: è questa l'idea del miliardario Mark Zuckerberg, inventore di Facebook e proprietario di Instagram

500 milioni di iscritti su Instagram e Mark Zuckerberg li festeggia con un'immagine di ringraziamento. Ma qualcuno nota qualcosa di insolito nello scatto.

Zuckerberg, che dopo il successo di Facebook ha voluto acquisire anche Instagram, nello scatto è vicino a una scrivania, sulla quale è adagiato un computer: sul laptop si possono notare due pezzi di nastro adesivo, uno in corrispondenza dell'obiettivo della webcam, l'altro a copertura del microfono. Allora il giornalista Chris Olson ha pubblicato l'immagine sul suo profilo Twitter con la didascalia: "3 cose sulla foto di Zuckerberg: webcam coperta da nastro adesivo, presa per il microfono coperta con il nastro adesivo, il client per e-mail che usa è Thunderbird".

C'è chi pensa che questo sia un accorgimento da miliardario tecnologico: il nastro adesivo servirebbe al creatore di Facebook per non essere spiato da coloro che sanno aggirare sistemi di sicurezza. C'è però da dire che non necessariamente a essere spiati attraverso questi escamotage siano i miliardari, ma anche la gente comune: forse Zuckerberg vuole semplicemente tutelare la privacy, un po' come fa il direttore dell'FBI James Comey.

Tutti sono abbastanza certi che si tratti della scrivania di Zuckerberg, date altre immagini che sono state mostrate negli ultimi anni. Quindi, dovrebbe essere stato proprio lui ad applicare il nastro adesivo.