Marra e Guè a due facce

Intanto capiamoci: Marracash e Guè Pequeno hanno fatto un disco che, oltre a essere bello, è anche unico visto che supera le solite faide tra rapper. Raramente si vedono due rapper di prima grandezza collaborare in un intero disco, questo Santeria. E si capisce che non è un progetto buttato lì tanto per gradire, vista la complessità della produzione, la furbizia dei campionamenti scelti e la raffinatezza di certe rime che identificano questi due rapper milanesi come autentici capiscuola. Però nel 2016 questo disco suona un po' datato e risente inevitabilmente del drammatico riassetto dei valori (sia generali che dell'hip hop) degli ultimi due anni. Nel 2012 Santeria sarebbe stato una bomba. Ora sembra quasi vintage.