Martina Colombari: "Controllo il cellulare di Costacurta"

Martina Colombari rivela in un'intervista dettagli inediti della sua relazione con Billy Costacurta, nonché altri inattesi sulla sua infanzia

Qual è la ricetta di un rapporto duraturo, che tende al "per sempre"? Spesso il mondo dello spettacolo mostra allo spettatore storie d'amore reali che si frantumano in breve tempo, eppure gli amori eterni non mancano. Soprattutto in Italia, dove Maria De Filippi e Maurizio Costanzo sono, ad esempio, una coppia-istituzione dello show biz. E dove Martina Colombari e Billy Costacurta sembrano amarsi come il primo giorno.

Uno dei segreti Martina Colombari l'ha rivelato in un'intervista a Grazia: nel suo rapporto non dà nulla per scontato, una relazione d'amore richiede continua attenzione. Ma questo non le impedisce di essere un po' gelosa. "Gelosa? Certo - ha raccontato l'ex Miss Italia - Controllo il suo telefono, indago, sono sul pezzo, e cerco comunque sempre di conquistarlo: non è che perché sono nata bella tutto è semplice, fantastico. Di certo non lo aspetto a casa in pigiama e ciabatte. Non do niente per scontato e non mi piace pensare che potrebbe tradirmi con una più attenta e premurosa, che gli dà più cuore di me. Perciò mi capita di lasciargli messaggi d'amore scritti col rossetto sullo specchio, oppure gli faccio trovare un fiore nella valigia quando sta partendo".

La bellezza è un argomento che la modella ha trattato nella stessa intervista. Pare non sia stata sempre così bella Colombari, anzi da piccola nascondeva i suoi occhi profondi dietro spesse lenti da vista. "Non ero bella - ha continuato - portavo gli occhiali bifocali, tagliati nel mezzo, e poi tutti avevano le Timberland, lo zaino Invicta, il bomber. A me queste cose non interessavano, e perciò gli altri non mi coinvolgevano. Poi non potevo andare in discoteca, non avevo il motorino. Ero un po' una sfig**a".