Meyerbeer da scoprire

Giacomo Meyerbeer fu operista che conobbe una popolarità in molti decenni dell'800 paragonabile a quella goduta da Rossini e Verdi. Poi Wagner lo identificò come il nemico: il semita che indossava tutte le maschere perché non ne aveva una propria. Oggi questa raccolta di arie, voluta da Diana Damrau, mostra che l'ammirazione per la capacità di Meyerbeer di «trovare il tono e lo stile nazionale giusto nelle sue composizioni», non è cosa deteriore. Anzi il fatto che «comparando le sue opere italiane, tedesche e francesi, si penserebbe di ascoltare non uno ma tre compositori differenti», aggiunge interesse anche per la perizia vocale della cantatrice tedesca che rinnova la tradizione del soprano di coloratura consistente.