Michael Douglas: «Sono superdotato»

Michael Douglas svela scherzosamente il segreto del suo successo: risiederebbe in un particolare anatomico virile

Il grande attore Michael Douglas era presente alla festa di presentazione del film "Ant Man", in quanto parte del cast: è stato in quella sede che l'istrione ha rivelato il segreto del suo successo. E ha colto l'occasione per definire "grande" un suo particolare anatomico.

Un giornalista di Vanity Fair, l'irriverente George Wayne, ha voluto dare una sorta di impronta satirica alla sua intervista, e ha chiesto a Douglas: «Tuo padre aveva la fossetta sul mento, Omar Sharif aveva i denti separati, qual è la chiave del tuo successo?». E Douglas ha risposto candidamente e altrettanto satiricamente: «Sono superdotato».

Naturalmente, si tratta di uno scherzo, sebbene quella pronunciata da Douglas sia un'ipotesi difficilissima da verificare, a meno che non si viva o si sia vissuta una relazione con l'attore. In ogni caso, la chiave del successo di Douglas è indubbiamente il suo impegno e la sua bravura sullo schermo: anche un figlio d'arte non può andare lontano se il suo valore non emerge.

In "Ant Man", nuova fatica Marvel al cinema, Michael Douglas interpreta uno scienziato capace di ridurre gli atomi. Il protagonista della pellicola è Paul Rudd, che durante la proiezione ha riscosso un grosso successo, che si immagina si rifletterà presto sul botteghino.