Il microfono è acceso, fuorionda di Mieli a Otto e mezzo: "Ma è saltata?"

Paolo Mieli chiede a Lili Gruber: "Ma la pubblicità è saltata". La conduttrice, un po' in difficoltà, risponde mentre un altro ospite sta parlando

In studio c'erano Paolo Mieli e, in collegamento, Alessandro Sallusti e il filosofo Massimo Cacciari. Argomento della puntata, come ovvio, la formazione del governo ancora appeso alla trattativa tra Matteo Salvini e Luigi Di Maio. Ma durante la puntata di Otto e Mezzo condotto da Lili Gruber, la preoccupazione dell'ex direttore del Corriere non era solo quella di quale esecutivo avrà il Paese. Ma se la pubblicità che sarebbe dovuta andare in onda era saltata oppure no.

Il simpatico siparietto è andato in onda ieri sera. Mentre la conduttrice aveva appena chiesto al direttore Sallusti se Mattarella, dal suo punto di vista, aveva sbagliato oppure no nel non dare in prima istanza un incarico a Salvini, Mieli è intervenuto sottovoce (ma comprensibile: guarda il video) per chiedere alla Gruber: "Ma la pubblicità è saltata?". La conduttrice, che in quel momento era inquadrata, cercando di non distogliere lo sguardo dalla telecamera chiude rapidamente il discorso con un semplice "no".