Milly Carlucci: "Nessuna guerra, stimo Maria De Filippi"

Terminato "Ballando con le Stelle", Milly Carlucci chiarisce i punti che hanno suscitato polemiche tra i social network e i media in questi mesi, in particolare gli ascolti

Milly Carlucci fa un bilancio di "Ballando con le Stelle 11" in una recente intervista. La conduttrice si è ritrovata innanzitutto a parlare delle defezioni: si è sentita dispiaciuta che Simona Ventura abbia scelto "L'Isola dei Famosi" al suo talent show, ma crede l'abbia fatto per motivi importanti e quindi la giustifica completamente.

Quest'edizione è stata per Carlucci l'edizione delle polemiche sugli ascolti. Polemiche che, per quanto riguarda "Ballando con le Stelle" e non solo, secondo la presentatrice non hanno necessità di esistere oggigiorno. "La guerra dell'Auditel non la prendo in considerazione - ha spiegato a Libero - Le sfide esistono tra programmi che iniziano insieme. Noi siamo partiti alla quinta puntata di C'è posta per te"e Amici è venuto dopo di noi. I comunicati stampa della Rai sugli ascolti sono molto essenziali".

Qualcuno ha pensato infatti che ci fosse una vera e propria guerra del sabato sera in corso, con la regina della TV commerciale Maria De Filippi. Ma Milly Carlucci smentisce seccamente: con Maria, anzi, c'è un sentimento di stima molto forte. "È una collega che stimo molto - ha chiosato - ci vorrebbe un Gran Galà della TV per vederci insieme, non nego che mi piacerebbe andare in onda in un giorno del palinsesto più tranquillo rispetto al sabato sera che ha anche le partite. Penso al venerdì che non ha il calcio".