"Mio papà Michael è stato ucciso": Paris Jackson ora chiede giustizia

A sette anni dalla morte di Michael Jackson, la figlia Paris torna a parlare della sua morte e chiede giustizia per una morte che non è stata accidentale

Paris Jackson, figlia del re del pop Michael, torna a parlare della morte del padre e questa volta lo fa attraverso un'intervista rilasciata alla rivista Rolling Stone.

"È stato qualcosa di organizzato, una cospirazione. Voglio giustizia, ma è come giocare una partita a scacchi e sto cercando di giocare nel modo giusto. Per adesso non posso dire altro", ha dichiarato la ragazza che non ha mai creduto che la morte della star fosse stata accidentale.

Michael è deceduto sette anni fa per un attacco cardiaco dovuto a un mix letale di farmaci prescritti dal suo medico, Conrad Murray che è stato condannato a 4 anni di reclusione per omicidio colposo. Paris ha adesso 18 anni, ma anche lei ha trascorso un periodo non molto semplice.

Dopo la scomparsa del padre, infatti, ha tentato il suicidio all'età di 15 anni per "colpa di una bassa autostima, pensavo che non avrei potuto fare nulla di buono". È stata inoltre violentata da un uomo più grande di lei e da questo episodio è scaturita la depressione e l'autolesionismo. Ricoverata in un centro di recupero nello Utah ne è uscita oggi rinata.

Il dolore per la perdita del padre, però, continua ad accompagnarla giorno dopo giorno: "Ho perso l'unica cosa che per me sia mai stata importante. Qualunque brutta cosa possa accadere non potrà mai essere tanto brutta come ciò che è successo".

L'unica cosa che la fa andare avanti, però, è la voglia di giustizia per suo padre che ricorda con affetto e tenerezza: "Il suo nome era papà, non sapevamo realmente chi fosse, ma era il nostro mondo e noi eravamo il suo. Non potevamo andare sulle giostre ogni volta che lo desideravamo, avevamo la scuola ogni giorno e dovevamo essere buoni".

Commenti
Ritratto di Giano

Giano

Mer, 25/01/2017 - 14:06

Capisco che sapere come e perché sia morto Michael Jackson interessi la figlia. Ma mi spiegate perché dovrebbe interessare ad un normale cittadino calabrese, sardo, abruzzese o lampedusano? Voi continuate a pensare che queste siano notizie che interessino il pubblico e con queste riempite le pagine. Forse, però, non vi siete mai chiesti veramente il senso di queste notizie e la vera utilità pubblica. Sapete perché non ve lo chiedete? Perché correte il rischio di scoprire che alla gente normale non interessa niente, mentre interessa più a chi le scrive perché ci campa. Ma c'è tempo, tranquilli, avete tutta una vita davanti; peccato che lo capirete quando sarà troppo tardi per rimediare. A proposito, visto che tenete un convegno ad Abano, perché qualcuno non si pone la domanda in quel contesto e cerca di dare una risposta?

Ritratto di makko55

makko55

Mer, 25/01/2017 - 16:29

Ma perché aveva una figlia ? Ma sua ? Veramente ?

Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 25/01/2017 - 17:29

cara paris tuo padre non è stato ucciso , tuo padre è morto come icaro che inebriato dal volo(soldi e successo) si spinse sempre più su verso il sole , dimenticando di avere le ali di cera che si sciolsero al calore e morì precipitando .

Ritratto di elkid

elkid

Mer, 25/01/2017 - 17:33

------chiamate sgarbi---lui di certo sa come sono andate le cose----hasta