Monte Bianco: alla prima esce Arisa

È partito Monte Bianco, il nuovo adventure-show di Rai Due: sette le coppie in gara, accompagnate da altrettanti alpinisti, per conquistare la vetta del monte più alto delle Alpi. Alla prima sfida, esce Arisa

montebianco.rai.it

Salutato il successo della quarta edizione di Pechino Express, terminato lo scorso lunedì, Rai Due si lancia in un nuovo adventure-show: è partito Monte Bianco, la sfida fra celebrity per conquistare il monte più alto delle Alpi, con la conduzione di Caterina Balivo. Sette i volti noti in gara, affiancati da altrettanti alpinisti esperti: Gianluca Zambrotta e Giovanna Mongilardi per la Cordata Rossa, Stefano Maniscalco e Anna Torrette per la Gialla, Filippo Facci e Andrea Perrod per la Nera, Jane Alexander e Roberto Rossi per l'Arancione, Enzo Salvi e Alberto Miele per la Blu, Dayane Mello e Stefano De Giorgis per la Viola e, infine, Arisa e Matteo Calcamuggi per la Verde. Alla prima puntata, è proprio la cantante reduce da Sanremo ad abbandonare la competizione.

La gara comincia con l'arrivo a Val Ferret, dove è stato predisposto il campo base per gli alpinisti. Qui i concorrenti dovranno montare le loro tende, di circa due metri di lunghezza, dove passeranno ogni notte con le loro guide. Vi è poi una struttura più grande, comune a tutti i partecipanti, dove insieme si consumeranno i pasti della giornata. Le celebrity in gara non hanno a disposizione nessun comfort particolare: ad esempio, dovranno lavarsi in un vicino e ghiacciato torrente, avvelendosi solo di sapone naturale. Dal campo base, Caterina Balivo e l'alpinista Simone Moro informeranno i concorrenti delle varie sfide, tre per ogni puntata: la Prova Vertigine, la Prova Classifica e il Duello Verticale.

La Prova Vertigine sottopone le coppie al primo contatto con il vuoto: le celebrità dovranno calarsi con una corda da una facciata alta settanta metri, fidandosi totalmente del loro istruttore. I più veloci vinceranno un vantaggio per la successiva Prova Classifica, mentre i più lenti una penalizzazione. In questa prima esposizione alla montagna, i migliori risultano Stefano e Anna, mentre Arisa e Matteo saranno i più lenti. La cantante, infatti, sperimenta un comprensibile panico prima di riuscirsi a calare, concludendo la prova in una decina di minuti. I vincitori ricevono in premio un paio di cuscini per la tenda, nonché la possibilità di assegnare il giorno dopo una penalità. I perdenti, invece, dovranno riportare al campo base un fagotto di cinque chili, ricolmo di specialità della Val D'Aosta.

Superata la prima notte, e ammirati i primi contatti con la gelida acqua del torrente, è tempo della Prova Classifica: i partecipanti dovranno effettuare un'arrampicata verticale nel minor tempo possibile, cercando di suonare per primi una campanella a fine percorso. Stefano e Anna decidono di assegnare cinque minuti di ritardo a Gianluca e Giovanna ma, prima di partire, è tempo di un test intermedio. Ai VIP, infatti, è richiesto di stringere un nodo a otto: non potranno partire e raggiungere il loro istruttore prima di esserci riusciti. L'arrampicata viene vinta da una determinatissima Dayane, ma va comunque sottolineato il grande recupero di Gianluca, il quale giunge secondo nonostante la penalità. Gli altri concorrenti si sfidano, quindi, in successive gare multiple, fino alla designazione dei peggiori. Ultima classificata è Arisa, che dovrà quindi confrontarsi per l'eliminazione con Enzo, quest'ultimo nominato dalla vincitrice Dayane. Per la prova eliminazione, il Duello Verticale, le cordate blu e verdi dovranno sfidarsi nel raggiungere la vetta delle Pyramides Calcaires, partendo in due momenti diversi e cercando di ottenere il tempo migliore. Entrambe le squadre si imbattono in diverse difficoltà - Enzo ha i crampi, mentre Arisa si innervosisce con la sua guida - ma raggiungono comunque la faticosissima vetta. La verifica dei tempi, tuttavia, decreta proprio la cantante come la prima eliminata della serata.