Monte Bianco: prime tensioni, esce Stefano Maniscalco

Nuova puntata di Monte Bianco, l'adventure-show di Rai Due: appaiono le prime tensioni tra gli alpinisti VIP e, giunta all'ultimo scontro con Gianluca Zambrotta, è la cordata di Stefano Maniscalco a dover abbandonare il programma

montebianco.rai.it

Terza puntata per Monte Bianco, l'adventure-show di Rai Due alla conquista della vetta più alta delle Alpi. Emergono le prime tensioni fra i concorrenti, come normale quando la gara entra nel vivo, e allo scontro finale è la cordata di Stefano Maniscalco e Anna Torretta a dover lasciare la trasmissione. Salvi Gianluca Zambrotta e Giovanna Mongilardi, mentre la puntata vede Dayane Mello come ago della bilancia del gruppo.

La serata si apre con la consueta Prova Vertigine, dove gli aspiranti alpinisti sono chiamati a lanciarsi nel vuoto su una zip line, a ben 200 metri d'altezza. Ogni concorrente, raggiunta una torretta sul versante opposto del dirupo attraversato, ha quindici secondi per valutare il peso di alcuni sacchetti, con lo scopo di scegliere il più pesante. Tutti superano senza troppi intoppi la prova, ma alla verifica della bilancia solo una cordata riceve tutti gli onori della vincita. È la coppia formata da Filippo Facci e Andrea Perrod a salire sul gradino più alto del podio, aggiudicandosi non solo una nuova tenda da quattro persone, ma anche un pomeriggio alle terme. Dayane Mello e Stefano Degiorgis, arrivati ultimi, dovranno invece aiutare un pastore locale nella gestione delle sue capre, mungendole e provvedendo alla pulizia delle stalle.

Il gioco si fa duro con la successiva Prova Verticale, la prima della stagione su ghiacci e neve. La gara inizia con un atto di estrema sportività da parte di Facci che, nella possibilità di consegnare la gavetta a un avversario, decide di autoassegnarsi la penalità. Dovrà quindi lanciarsi nella prima parte della prova, la ricerca sotto la neve dei propri ramponi, con una pala di ridottissime dimensioni. Prima di cominciare, tutti i concorrenti si accordano per aiutarsi a vicenda: non solo le cordate affermano di volersi aspettare, partendo quindi per la scalata contemporaneamente, ma promettono di consegnare agli avversari i ramponi altrui eventualmente trovati. Ed è in questa fase che si verificano le prime, ma inevitabili, tensioni. Il più penalizzato è certamente Zambrotta che, pur avendo trovato e consegnato ben tre paia di ramponi altrui, non riesce a scovare il proprio, partendo quindi per ultimo. Ma non è tutto, poiché viene meno il patto dell'attesa stretto poc'anzi: prima la cordata di Dayane, e poi a ruota tutte le altre, partiranno senza aspettare il compagno di gioco. Jane Alexander, tuttavia, sottolinea come questo comportamento sia ingiusto e, per quanto possibile, insieme alla guida Roberto Rossi tenta di aspettare un Zambrotta in difficoltà. Nella seconda parte della prova, dopo una discussione proprio tra Gianluca e Dayane per il mancato fair play, gli aspiranti alpinisti dovranno calarsi per 15 metri in un crepaccio alto 80, per recuperare un martelletto, risalire con l'aiuto della guida e suonare una campana. Sebbene Giovanna e Gianluca si dimostrino velocissimi in questa fase, non riescono però a recuperare il tempo perduto in precedenza, classificandosi così ultimi: sono, di conseguenza, la prima squadra candidata per il Duello Verticale. La cordata vincitrice, proprio quella di Dayane, dovrà invece nominare lo sfidante: tra incertezze e pianti, la giovane brasiliana opta per Stefano Maniscalco, per una gara fra i più forti per l'eliminazione. Sebbene la showgirl si dimostri molto dispiaciuta per la difficile nomination a cui è stata costretta, sono in molti a rimanere stupiti e a manifestare apertamente disappunto.

Il Duello Verticale, così come già anticipato, vede Stefano e Gianluca contrapposti per la conquista della vetta La Verge. Un confronto diretto tra i più veloci e dinamici di queste tre puntate, con le cordate pronte alla scalata a ritmi davvero sostenuti, a solo sette minuti di differenza l'un l'altra a prova conclusa. Nonostante la scalata sia stata eccellente per entrambe le coppie, sono i gialli di Gianluca e Anna ad aver impiegato più tempo, quindi obbligati ad abbandonare il campo base e la possibilità di conquistare il Monte Bianco nelle prossime puntate.