È morta Marni Nixon, la "voce fantasma" di Hollywood

Il New York Times ha diffuso la notizia, poi confermata dall'agente dell'artista alla BBC

È morta all'età di 86 anni Marni Nixon, "ghost singer" di Hollywood. L'artista si è spenta domenica 24 luglio, dopo una lunga lotta contro un cancro al seno. Nel mondo dell'industria cinematografica veniva definita la "voce fantasma".

Marni Nixon era una cantante di grande talento e fece carriera nel cinema, prestando la sua voce alle più grandi dive hollywoodiane tra cui Deborah Kerr nel film "Un amore splendido", Audrey Hepburn in "My fair lady" e Natalie Wood in "West Side Story".

A diffondere la notizia della morte dell'artista è stato il New York Times. In un secondo momento, l'agente della Nixon ha confermato la scomparsa alla BBC.

Prestò la voce anche all'indimenticabile Marilyn Monroe per gli acuti della canzone “Diamonds are a girl’s best friend”, nel film "Gli uomini preferiscono le bionde".

La cantante doppiò anche Sophia Loren, mentre in un'occasione prestò la voce anche al personaggio di un cartone animato Disney:, Nonna Fa nel classico "Mulan".

In un'intervista, Marni Nixon sul suo lavoro disse: "È affascinante, è come entrare nell'attrice per cui stai cantando. È come tagliare la sommità della loro testa e vedere cosa c'è sotto. Devi sapere cosa provano e come parlano, per cantare come loro canterebbero se sapessero farlo".