Morto Bogdanov, il lettore moderno di Shakespeare

Il regista ha diretto moltissime opere del drammaturgo nei più grandi teatri del mondo

Il regista di teatro, cinema e opera lirica Michael Bogdanov, nome d'arte di Michael Bogdin, è morto all'età di 78 anni per un attacco di cuore, mentre era in vacanza con degli amici. La morte, confermata dal suo agente, è avvenuta domenica, riporta la Bbc da Londra. Bogdanov, nato a Neath, nel Galles del sud, nel 1938, era conosciuto in particolare come regista di numerose reinterpretazioni moderne di opere di Shakespeare. Per il regista si terrà un funerale di famiglia in Galles cui seguirà una cerimonia commemorativa a Londra in una data successiva.

Bogdanov ha diretto in molti dei più importanti teatri del mondo tra i quali la Royal Shakespeare Company, The Royal Opera House, Sydney Opera House, Burgtheater di Vienna, a Broadway e nel West End, è stato un direttore associato del Royal National Theatre per otto anni, per la regia di otto produzioni per la Royal Shakespeare Company e ha fondato l'English Shakespeare Company nel 1986 con l'attore Michael Pennington.

Ha anche diretto produzioni in tutto il mondo nel 1990, tra cui un revival del musical Hair all'Old Vic di Londra nel 1993, la sua versione del anglosassone poema epico Beowulf sia per il Royal National Theatre di Danimarca nel 1994 e Inglese Shakespeare Company di Londra nel 1997 oppure Peer Gynt per il Teatro Residenz a Monaco di Baviera nel 1995, Timon di Atene per la Shakespeare Repertory Theatre in Chicago nel 1999. Tra i suoi numerosi lavori televisivi ci sono Shakespeare on the Estate, RTS Award, al BAFTA e A Light in the Valley, RTS Premio Miglior Programma regionale. Bogdanov ha anche diretto tre musical per Aberystwyth Arts Centre; Fiddler on the Roof, West Side Story e My Fair Lady. Dal 2002 al 2004, il regista si fece carico delle produzioni presso il Castello di Ludlow Teatro all'aperto come parte dell'annuale Ludlow Festival. Con un ensemble di attori principalmente gallesi, ha prodotto The Merry Wives of Windsor, The Winter's Tale, The Merchant of Venice, Cymbeline and Twelfth Night. I suoi saggi su Shakespeare sono stati pubblicati in un libro acclamato dalla critica: Shakespeare: The Director's Cut; nel 2003, seguito da un secondo volume incentrato sulle storie nel 2005. Una grande perdita per gli amanti del poeta.RS