È morto Robert Hardy, il Ministro della Magia di Harry Potter

L'attore è apparso nel secondo, terzo, quarto e quinto capitolo delle avventure del maghetto con la cicatrice sulla fronte

È morto l'attore britannico Robert Hardy, una figura familiare al pubblico televisivo inglese grazie a serie quali "The Trobleshooters", "Manhunt", e "Creature grandi e piccole". Fra i suoi ruoli televisivi anche quello del principe Alberto nel serial di 13 ore "Edoardo VII principe di Galles". Al cinema l'attore ha interpretato con Richard Burton "La spia che venne dal freddo", ma la notorietà internazionale è arrivata, negli anni 2000, grazie alla sua partecipazione alla saga cinematografica fantasy di Harry Potter.

Robert Hardy ha, infatti, interpretato il Ministro della Magia Cornelius Caramell nel secondo, terzo, quarto e quinto capitolo delle avventure del maghetto con la cicatrice sulla fronte. La morte di Hardy, 91 anni, è stata riferita dalla stampa inglese dalla famiglia dell'attore.

Il personaggio di Cornelius Caramell appare per la prima volta nel romanzo Harry Potter e la camera dei segreti, accompagnando Albus Silente a prelevare Rubeus Hagrid per portarlo nella prigione di Azkaban in quanto sospettato dei tentati omicidi a Hogwarts di cinquanta anni prima, avvenuti a causa dell'apertura della Camera dei Segreti.

Nato nel 1925, Hardy ha ricevuto una formazione classica, prima nel famoso collegio Rugby School e in seguito all'Università di Oxford. In una nota i suoi figli lo descrivono anche come un "linguista meticoloso e uno storico di tutto rispetto".