Mr Shostakovich a Boston

Il trentasettenne direttore lettone Andris Nelsons ha il vento in poppa: già direttore musicale della Boston Symphony, una della Big Five americane,prenderà la stessa cattedra con il glorioso Gewandhaus di Lipsia (2017), annunciando colà un ciclo Brucker e un tutto Beethoven con i Wiener Philharmoniker. Nuovo e Vecchio Mondo conquistati dal talento di un musicista completo che sente profondamente la musica di Shostakovich, artista che tanto ha significato nei paesi satelliti dell'Unione Sovietica. Tre sinfonie (5, 8 e 9) e la breve suite dalle musiche per l'Amleto, hanno convinto l'etichetta gialla a non limitarsi alle opere nate all'ombra della sanguinaria tirannide di Stalin, ma a varare con Nelsons e i bostoniani l'integrale di tutte le 15.