Muto per lo shock Paura per la salute di Mick Jagger

Mentre si rincorrono le voci sulle possibili cause del suicidio della compagna L'Wren Scott (debiti, separazione, depressione) spunta l'ipotesi che la salute di Mick Jagger possa essere stata compromessa. Le drammatiche foto scattate all'uscita del ristorante di Perth nel quale ha ricevuto la notizia lo ritraggono con il volto contratto e distrutto dal Secondo persone a lui molto vicine, il cantante dei Rolling Stones non dorme da lunedì e non riesce a pronunciare parola quasi fosse vittima di un mutismo da shock. Anche Charlie Watts, il batterista, ha confermato che Jagger non sta per nulla bene e la preoccupazione è che, a 70 anni quasi compiuti, dopo una vita spesa sull'orlo del baratro, l'equilibrio psicofisico di uno dei simboli del rock possa essere stato definitivamente compromesso. Ron Wood, che con Keith Richards suona la chitarra nella band, ha confermato che gli Stones torneranno a suonare «il prima possibile».
Una delle voci più ricorrenti è che Jagger e l'ex modella si fossero separati o fossero sul punto di farlo. Però il portavoce della rockstar ha di nuovo categoricamente smentito che fossero in crisi. Intanto sono stati annullati i concerti previsti nel tour australiano e neozelandese mentre rimangono confermati quelli europei (compreso quello a Roma il 22 giugno). E, come sempre accade, escono anche i dettagli sulla morte della donna, 47 anni. Da quanto rilevato dalla polizia, non paiono esserci dubbi sul suicidio, visto che lei si sarebbe prima legata una sciarpa e una cravatta al collo. Un doppio nodo per garantirsi l'esito. Una scelta che rende innegabile la sua preordinata volontà di togliersi la vita.