Neil Young alle origini

Voce colloquialmente anarchica e lontana dalle più elementari regole armoniche, pochi accordi di chitarra o di pianoforte. È questo lo splendido Neil Young dei concerti al Cellar Door di Washington alla fine del 1970. È l'artista che ha appena pubblicato After the Gold Rush e anticipa Old Man (futuro pezzo forte di Harvest), che rilegge il passato coi Buffalo Springfield (I Am a Child) ma reinventa Cinnamon Girl rivisitandola al piano. Per intenditori.