Nicola Porro torna in tv: su Rai2 arriva Virus

Il vicedirettore de il Giornale su Raidue da mercoledì sera: "Non punto allo scontro delle idee, ma al loro contagio con un format nuovo"

Sta per partire "Virus, il contagio delle idee", il nuovo spazio di approfondimento di Rai 2 condotto da Nicola Porro. La prima puntata è in programma mercoledì alle 21.10. Sei seratein tutto, tra luglio e agosto: una sorta di rodaggio estivo prima dell’avvio della stagione autunnale. "Non punto allo scontro delle idee - spiega il vicedirettore de il Giornale - ma al loro contagio con un format nuovo, che mescola linguaggi televisivi diversi: talk, inchiesta, intervista".

Il direttore generale di Viale Mazzini, Luigi Gubitosi, l’aveva promesso: la Rai in estate non chiuderà, anzi partiranno nuove iniziative e progetti. E l'inizio di "Virus" ne è la prova. Il nuovo programma riporta l’informazione in prima serata su Rai2. Una sfida importante non solo per la Rai.

"Come tutti, all’avvio di una nuova avventura, ho la presunzione di pensare di fare qualcosa di diverso - annuncia Porro nella sua prima conferenza stampa -. Abbiamo cercato di realizzare un format nuovo, mescolando linguaggi televisivi diversi: il talk declinato come docu-show, l’inchiesta, l’intervista. Ma soprattutto, come spiega il sottotitolo, non punto allo scontro delle idee, ma al loro contagio. La V di Virus rappresenta un punto di contatto, lo farà anche a livello scenografico".

Ma di cosa parlerà il nuovo programma di Rai2? Due ore per raccontare e approfondire i grandi temi dell’attualità: "Perché del resto - spiega Porro - la politica non va in vacanza, anzi siamo in un momento cruciale". Se tutto andrà bene, come sottolineano anche il direttore di rete Angelo Teodoli e il capostruttura Stefano Rizzelli, su "Virus" si punterà per la prossima stagione. L'obiettivo è intorno al 7,5% di share a puntata, pronto a salire piano piano.

Quando per stuzzicarlo gli chiedono un paragone con Michele Santoro, Porro sta al gioco. Ma mette subito le mani avanti: "Santoro è una cosa a sé, un grande professionista. Riuscirebbe a fare un programma anche con dei figuranti in studio. Noi andremo in onda il mercoledì, lui il giovedì: spero che alla Rai non venga mai in mente di cambiare giorno. Preferisco scontrarmi con la Champions tutte le settimane che non con Santoro. E non mi sento neanche un anti-Floris, anzi non mi sento un anti-nessuno".

Il vice direttore del Giornale torna anche sull’addio (un po' burrascoso) a La7: "Avevo chiesto 11 giorni di liberatoria prima della scadenza naturale del contratto per girare lo spot di Virus. Per Cairo non era possibile e così abbiamo rescisso consensualmente il contratto una settimana prima".

Nella puntata di battesimo di Virus gli ospiti in studio saranno Guglielmo Epifani e Mario Monti. Si parlerà del tema del momento: la tenuta (o meno) del governo Letta. Lo spazio dell’intervista, cha si basa sul principio che nulla deve essere mai dato per scontato, sarà dedicato a Marco Tronchetti Provera. "In ogni puntata ci saranno al massimo 6 ospiti: due saranno politici, gli altri giornalisti, esperti e così via - spiega ancora Porro -. Ci faremo guidare dagli eventi. E non escludo di poter ospitare Silvio Berlusconi o di fare una puntata anche sul Vaticano e lo Ior. Vedremo, intanto partiamo...".

Commenti
Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Lun, 01/07/2013 - 16:57

Poi siete anche capaci a dire che la Rai è di sinistra, BUFFONI.

silviob2

Lun, 01/07/2013 - 16:58

Ogni volta che comincia un nuovo "talk show" si dice che è diverso e innovativo e poi sono tutti uguali. Mercoledì vedremo.......

marvit

Lun, 01/07/2013 - 17:31

marino.pirlocco. Porro ringrazia per il complimento;secondo te, con lui la rai riequilibrerebbe,stante i suoi tremila e passa giornalisti di sinistra,la presenza mediatica-politica in azienda.Quindi Porro = tremila e passa giornalisti de sinistra:praticamente un gigante

Pierofco

Lun, 01/07/2013 - 17:57

Congratulazioni, Porro!!! Vedrà, con i telespettatori che seguiranno la trasmissione potrà tranquillamentegiocare a tresette....col morto!!

narteco

Lun, 01/07/2013 - 18:14

marino.biroccocagotto, tutti gli italiani sanno che la rai è in mano ai sinistrati antiberlusconiani idem stampa scritta e da sempre basta vedere l'usigrai o ordine dei giornalisti presieduti da cino.coreani, tutte le trasmissioni politiche rai sono a senso unico, ogni tanto qualche indiano minzolini subito epurato, poi ferrara solo 5 minuti al giorno, vespa che va in onda alle 2 di notte ed ora porro che a cui danno finalmente la conduzione di una trasmissione ma dubito che facciano da contrappeso ai vari santoro,floris,vianello,annunziata,augias,berlinguer visto che sia porro sia vespa son pluralisti fan parlare tutti non come nelle arena cubane di santoro e floris in cui lo studio e il conduttore zittiscono subito le voci fuori dal coro servente rosso in cui vi è solo la loro tesi o versione mistificatoria come nei pistolotti fetidi di travaglio e relativi applausi del pubblico scimmia al servizio di santoro.. rai libera basta giornalisti cubani alla floris e compagni basta telecuba rai3, un vero servizio pubblico super partes non può accettare simili agit prop comunisti al caviale.... che osano perfino fare le vittime dicendo che tutta la rai è okkupata da berlusconi ahahahaha che buffoni sinistrati rai libera!!!!!

ZIPPITA

Lun, 01/07/2013 - 18:24

marino.birocco, siccome pago, non per scelta , il canone RAI mi piacerebbe ogni tanto vedere qualche programma intelligente e non solo i vostri soliti programmi di Regime, siamo in democrazia si ricordi .......!!!!!In bocca al lupo al Dott. Porro

maubol@libero.it

Lun, 01/07/2013 - 18:28

marino.birocco conta quanti sono quelli di sinistra e di destra in rai, se sai contare!

scipione

Lun, 01/07/2013 - 18:34

Bravo Porro.Intelligente,preparato e soprattutto non fazioso.Lo seguiro',spero sia un successo.

Nadia Vouch

Lun, 01/07/2013 - 18:43

Io giro i canali col telecomando. Se un programma mi cattura, mi fermo. Non sto a guardare se è rai o telechenesoboh. Mi dispiace che ci siano coloro che "gufano". Auguro invece a Porro il successo che merita e sarò curiosa di assistere al programma.

mares57

Lun, 01/07/2013 - 20:24

Sempre un grande signore.

Ritratto di promfran

promfran

Lun, 01/07/2013 - 20:49

Vogliamo verità e lucidità di pensiero, programmi godibili dal punto di vista intellettuale e critico. Basta gossip politico, basta aria fritta e servizi manipolati. Approfondimenti seri alla portata di tutti, chiarezza sulle leggi DISCUSSE (non finte proposte) in Parlamento spiegando le ragioni dei vari emendamenti. Buon lavoro Sig.Porro, Francesca

Ritratto di promfran

promfran

Lun, 01/07/2013 - 21:34

PERO' POTEVI INZIARE CON ALTRI PERSONAGGI. IL MONTI INVISO E ODIATO E IL SINDACALISTA MIRACOLATO. GENTAGLIA DA ROTTAMARE CHE BLATERA ORMAI DA SECOLI IL CUI SUB PENSIERO NON E' UNA NOVITA' PER NESSUNO.

wotan58

Lun, 01/07/2013 - 22:33

Auguri vivissimi, Porro. Una delle pochissime voci libere (e liberali). E competenti in materia, l'economia, totalmente sconosciuta praticamente a tutti. Sempre equilibrato, mai banale. Peccato che sia una mosca bianca. PEccato che abbia pochi proseliti, a partire da questo giornale.

Ritratto di wilegio

wilegio

Lun, 01/07/2013 - 23:34

Bene! Mi manca Paragone...

cangurino

Mar, 02/07/2013 - 06:41

Mercoledì ore 21.10, ci sarò . Spero in una trasmissione non faziosa, alla Fazio, alla Flores, alla Santoro, alla Annunziata, alla..... Porro e' un liberale, l'obiettività non dovrebbe mancare.

giovauriem

Mar, 02/07/2013 - 08:17

ti faranno fuori a prescindere perchè vai a calpestare il suolo sacro della sinistra,dove ci sono gli iscritti a parlare e non si ammettono intrusioni

laura franceschini

Mar, 02/07/2013 - 08:30

Grande Nicola Porro! Sempre apprezzato, molto anche nel binomio con Luca Telese. Giornalista intelligente, professionale, di mente aperta, e sì, intellettualmente onesto come pochi anzi, pochissimi. Michele Santoro e Giovanni Floris... no comment: imbonitori da circo equestre che puntano sulla demenza profonda e inesorabilmente indotta sulle menti addormentate di certe masse impecorite.

vera

Ven, 12/09/2014 - 08:56

Bravo Nicola, finalmente un conduttore non di sinistra, su un tema di grande attualità, su un pericolo sottovalutato (come lo fu Hitler a suo tempo).da anni guardo solo la TV Tedesca (di gran lunga migliore)ma VIRUS mi è molto piaciuto, chiaro e pragmatico anche Magdi Allam, come negativo e fazioso è apparso il sedicente filosofo Vattimo. Continuate così.

vera

Ven, 12/09/2014 - 09:03

Bravo Nicola, bravo Magdi Allam, chiari e pragmatici contro il banale e fazioso Vattimo. Da anni guardavo solo le TV Tedesche via satellite, ma saputo di VIRUS devo dire complimenti anche a RAI2 che affronta un tema e un pericolo di grande attualità, purtroppo sottovalutato. Continuate così !