Niente quote rosa in tv. È strage di conduttrici

Fuori dai palinsesti le sorelle Parodi, Cuccarini, Geppi Cucciari, Cabello e Luzi. Roba da invocare le Pari opportunità catodiche

Eh no, qui bisogna chiamare in causa la commissione per le Pari opportunità. Vi pare giusto che nella prossima stagione Tv siano quasi tutte donne a perdere il lavoro? E invece solo qualche maschietto a essere spodestato? Zac, con un taglio di qui e uno di là, vedremo sparire le Parodi, grande e piccola, la Cuccarini, la Cucciari, la Cabello, la Luzi ... Ma come: se neppure volti così importanti non riescono a trovare un posticino in video, le altre donne che potranno mai sperare?

Al di là dello scherzo, nessuna di queste star avrà mai il problema di sbarcare il lunario, ma per una conduttrice abituata a risplendere alla luce delle telecamere, non è per nulla facile restare a casa o fare altro. Insomma, nella girandola di nomi che accompagna ogni nuova stagione televisiva e al termine del tele-mercato che impazza in questi giorni, fa impressione scorrere l'elenco delle dive cancellate dai palinsesti autunnali (a meno di ripescamenti dell'ultimo minuto).

Partiamo dal caso più eclatante. Benedetta Parodi, la giornalista cuoca che s'è inventata una rubrica diventata oro (grazie alla vendita dei libri) e che ha avuto il coraggio di lasciare Mediaset per La7, si ritrova a cucinare a casa propria. I suoi menù che hanno ottenuto pochissima attenzione da parte degli spettatori della Tv ex Telecom, sono stati «cassati» dal neo proprietario Cairo: costano e non rendono, legge di mercato. Così la Parodi «minore» va ad aggiungersi nella «mala sorte» alla maggiore, Cristina, arrivata anch'essa a La7 da Canale 5 con grande fanfara e andata a incagliarsi nel difficilissimo orario pomeridiano. C'è chi dice che in autunno potrebbe presentare il Tg di Mentana all'ora di pranzo, ma pare improbabile. E fa impressione pensare all'intera famiglia Gori-Parodi, una delle più potenti della televisione italiana: Giorgio, direttore di canali e fondatore di case di produzione, che ha visto naufragare la corsa in politica accanto a Renzi e le due sorelle a casa, almeno per il momento (sapranno certamente rientrare nei giochi). Ci manca solo che Caressa (marito di Benedetta) perda la voce su Sky... A La7, sempre per questione di ascolti, resta senza programma anche Geppi Cucciari che ha optato per un anno sabbatico e si dedicherà a cinema e teatro. Daria Bignardi la rivedremo a primavera. In compenso Lilli Gruber si allunga anche al sabato al posto di In onda chiuso per «fuga» di presentatori: Porro (andato a Raidue), Telese (in uscita verso Mediaset), David Parenzo (già a Raitre).

Ma torniamo alle nostre signore della Tv. A dare la stura alle lamentele è stata Georgia Luzi che, con un Tweet acidissimo, ha dichiarato guerra: «Mi ricorderò di tutti coloro che mi hanno lasciata sola. TUTTI». La Luzi, biondina che si è fatta le ossa, da sola, nei programmi per ragazzi, ha dovuto cedere il posto a Unomattina a Eleonora Daniele (che tra l'altro in questi giorni è alle prese con l'inchiesta aperta dalla procura di Roma sul giro di tangenti e raccomandazioni denunciate dal produttore Di Lorenzo) e Lorella Landi. Dal valzer di poltroncine delle agguerrite showgirl Rai, oltre alla Luzi è rimasta fuori anche la ben più nota Lorella Cuccarini. Ma per tutte e due vale il tweet che Lucio Presta (agente di entrambe) ha mandato in risposta all'irata Georgia: «Stai serena». Presta non abbandona mai nessuno: Paola Perego (sua moglie) ha riottenuto (anche lei ha dovuto saltare qualche giro) un programma fisso, La vita in diretta, con il conseguente spostamento di Mara Venier a Domenica in; per le altre due si troverà una sistemazione adeguata nei prossimi mesi. Restano fuori, invece, quelle che hanno perso il turno negli ultimi anni: da Lorena Bianchetti a Francesca Senette a Monica Liofreddi. Per Victoria Cabello (sostituita da Nicola Savino a Quelli che...) si tratta solo di una pausa: c'è chi scommette di vederla alla guida della seconda stagione di The Voice.

E i maschietti? L'escluso eccellente è Max Giusti che deve lasciar posto al figliol prodigo Flavio Insinna, tornato ad Affari tuoi dopo la pausa negativa a Mediaset, ma i pacchi, si sa, cambiano spesso giocatore. Liorni, rimasto senza Vita in diretta ha già trovato ricollocazione estiva e, anche, invernale. Resta, invece, ancora fuori dal video Milo Infante, nonostante i fan continuino a invocarne il ritorno.

Commenti

giovauriem

Ven, 28/06/2013 - 10:23

a dire il vero in questa operazione(chi va e chi viene)ci vedo solo una guerra sotterranea tra amanti e mariti,chi è piu forte(politicamente)inserisce la propria donnao il proprio uomo

vince50

Ven, 28/06/2013 - 11:09

Donne o maschi che siano,il genere di programmi che conducono sono ZERO CULTURA immondizia allo stato puro e oscenità mediatiche.

Gio1602

Ven, 28/06/2013 - 14:32

altre persone da togliere specialmente dalla TV pubblica (cioè pagata dai contribuenti italiani)che ci farebbe molto piacere non vedere e non superpagare più sono: Antonella Clerici, Anna Borroni, Fabio Fazio e Luciana Littizzetto (che crede di essere comica dicendo per 10 minuti di trasmissione solo volgari cazzate)

KAVAL

Ven, 28/06/2013 - 17:22

A me INTERESSA che la RAI PUBBLICA,PUBBLICA NON paghi chi vi rimane con STIPENDI VERGOGNOSI !!!!!BASTA ,COSA SONO per meritare TANTI SOLDI ??? STIPENDI da IMPIEGATI STATALI!!!!!!!

bruna.amorosi

Ven, 28/06/2013 - 17:41

tutte vergini che avevano trovato lavoro perchè troooppo belle .e soprattutto brave si ma .........

maninblack

Ven, 28/06/2013 - 23:24

brava sig Bruna Amorosi,Hanno trovato lavoro perche 'troppo belle, troppo brave e sopratutto.......vergini