Nina Zilli molla Neffa: "La storia è finita"

Nina Zilli si confida sulla fine della sua relazione con Neffa: “Ero arrivata a un punto in cui stavo più male che bene. La nostra era una storia di incompatibilità"

"È iniziata come una favola ma si è trasformata presto in un calesse. Un’amica mi disse all’epoca: “Hai scelto lui perché ti volevi punire”. La verità è che seguo il mio istinto”. Nina Zilli si confida sulla fine della sua relazione con Neffa: “Ero arrivata a un punto in cui stavo più male che bene – ha fatto sapere a “Vanity Fair” - La nostra era una storia di incompatibilità: io avevo chiaro in testa che cosa provavo, lui no. E quando si arrivava alla domanda chiave – sei innamorato? – lui non sapeva rispondere. Ha 47 anni. Piuttosto non si fida delle persone. Capisco che se la vita ti scotta è difficile tornare ad aprirsi, ma io ci ho provato in tutti i modi e alla fine ho realizzato che era una battaglia contro i mulini a vento. Quando è finita, almeno con la coscienza ero a posto. Chi non soffre quando finisce un amore? La cosa buffa è che io e Giovanni abbiamo scritto insieme una canzone, Schema libero, in cui immaginavamo il giorno in cui ci saremmo lasciati e dicevamo: “Sono a terra ma non c’è pericolo. Faccio cruciverba a schema libero”.

Il senso era: anche se finirà saremo bravi, non faremo tragedie. Siamo stati profetici, ma forse un po’ troppo ottimisti”.