Il nipote della Fallaci: "La fiction a Oriana non sarebbe piaciuta"

Il nipote della giornalista sulla fiction di Rai 1: "Concepiva solo lavori fatti da lei"

Oriana Fallaci interpretata da Vittoria Puccini

"Quella fiction a Oriana non sarebbe piaciuta". A pochi giorni dalla messa in onda su Rai 1 della miniserie tivù L’Oriana, il nipote di Oriana Fallaci, Edoardo Perazzi, designato erede universale e custode della memoria della grande giornalista e scrittrice, prende le distanze dalla sceneggiatura della fiction.

L'Oriana andrà in onda il 16 e il 17 febbraio. "Il lavoro è bello - dice Perazzi a Oggi - ma a lei non sarebbe assolutamente piaciuto". Il nipote della gioranlista spiega come la Fallaci concepisse "solo cose fatte o seguite interamente da lei". Proprio per questo i suoi capolavori non sono mai approdati al teatro o al cinema. "Con Bergman ha provato per Lettera a un bambino mai nato - rivela - ma alla fine si sono detestati, si sono tirati i piatti".

Perazzi si dice soddisfatto della fiction anche a dispetto di qualche forzatura ("Mio nonno Edoardo, capo della Resistenza, era piccino piccino: hanno preso un figaccione con la barba perchè fa subito eroe") e di qualche finzione ("Nel film c’è una giornalista che le gira per casa, l’Oriana l’avrebbe cacciata in due secondi e con violenza").

Commenti

Publio Sestio Baculo

Mar, 17/02/2015 - 17:07

Signor Perazzi, la sola cosa migliore dei libri della signora Fallaci è ascoltarli letti dalla sua voce.