Non solo viabilità Ora Isoradio parla ai giovani

Una radio che informa sulla viabilità, certo. Ma non solo. E Danilo Scarrone, direttore di Rai Isoradio dal novembre scorso, vuole proprio ampliare quel «non solo», arricchendo il menù giornaliero del canale con tanta musica, rubriche e programmi che mirano a «portare la radio fuori da Saxa Rubra, tra la gente». Aria fresca quindi, senza mai dimenticare il proprio compito. «Siamo una radio di pubblica utilità e la nostra missione è dare informazioni sul traffico - spiega Scarrone - ma vogliamo anche diffondere Isoradio tra i giovani, farla diventare uno strumento di educazione stradale». E allora ecco un flash mob, in programma a luglio tra le strade di Roma, per ricordare quanto le buche possano essere pericolose o eventi come Crash test, la provocatoria installazione realizzata con due auto incidentate e poi dipinte, ideata dall'artista Alexander Jakhnagiev in collaborazione con Isoradio. L'iniziativa, presentata al Festival di Sanremo, sarà riproposta a Montecitorio a ottobre, mentre tra qualche settimana una jazz band a bordo di un bus girerà la Capitale per invitare tutti, giovani in testa, a riflettere sulla prudenza e il rispetto del codice della strada. E poi tanto spazio al pubblico: «Ogni mercoledì Isoradio apre le porte ai ragazzi delle medie di tutta Italia che diventano un po' i protagonisti del canale - aggiunge il direttore - con la rubrica Viaggiare in salute riceviamo in media dagli ascoltatori 400 sms a puntata e da giugno inizieremo a collegarci con le piccole radio di tutt'Italia per farci raccontare i giovani e il territorio». L'obiettivo è fare di più e meglio. E le premesse non mancano.