Nuove avventure di Figaro

Ne I due Figaro (1826), di Saverio Marcadante, Felice Romani, poeta per musica, riprende le vicende di Figaro dove Da Ponte e Mozart le avevano lasciate: mogli e mariti, raggiunto il coniugio, ne sono insofferenti. Riccardo Muti, autorevole custode dei valori dell'esecuzione operistica e insigne amalgamatore di una compagnia vocale omogenea e brillante, svela in Mercadante un Maestro di tutto punto, dal raffinato strumentale al sapiente ordito delle trame vocali.