Ode alla pace di Britten

Nel War Requiem la sequenza in latino si alterna a nove poesie di Wilfrid Owen (ucciso nel primo carnaio mondiale), versi «ricolmi di odio per la guerra» e di pietà per vincitori e vinti. La prima è accompagnata da orchestra, coro e voci bianche; le altre da due orchestre da camera. Pappano e i complessi di Santa Cecilia affrontano una composizione straordinaria e complessa. Magnifici anche i solisti di canto: la Netrebko, Bostridge e Hampson.