Ora Veltroni usa i bimbi per farci digerire immigrati e coppie gay

Appesa la politica al chiodo, ora Uòlter fa il cineasta

Il 23 aprile arriva nelle sale cinematografiche il nuovo film di Walter Veltroni. Il titolo: I bambini sanno. Noi, dell'ultima impresa cinematografica firmata dall'ex sindaco di Roma, sappiamo ben poco. Da qualche giorno, su YouTube, è iniziato il tam tam del trailer. Pochi minuti che, però, danno il senso del docu film: il "cineasta" piddino usa i bambini per farci "digerire" immigrati, multiculturalismo e coppie omosessuali.

I protagonisti sono i bambini e i loro pensieri. Trentotto ragazzini fra gli 8 e i 13 anni, selezionati, dopo averne incontrati più di trecento. "Ragazzini di tutti i ceti sociali, di moltissime regioni italiane - racconta Veltroni - di diverse identità culturali e religiose, raccontano soprattutto quel tempo della vita, il rapporto con la famiglia, con l'amore, con la speranza, anche con Dio". Con loro l'autore discetta dei massimi sistemi: l'emergenza immigrazione, il dialogo con l'islam, l'essere figli di una coppia omosessuale, la crisi economica e, ovviamente, le prospettive per il futuro tra speranza e preoccupazione. "Quante volte, quand'eravamo bambini noi, prima di dormire abbiamo pensato a noi stessi, alla nostra coscienza - dice Veltroni a Repubblica.it - ci siamo interrogati sul futuro, sui nostri genitori. Quello è il tempo delle domande - dice ancora Veltroni - e ho voluto raccontare le risposte che i bambini si son dati alle grandi domande".

Dopo aver promosso in lungo e in largo Quando c'era Berlinguer, Veltroni si butta anima e corpo nella nuova fatica cinematografica. La politica fa parte del passato. Adesso è un cineasta che, però, continua a far politica dietro alla cinepresa. Perché i ragazzini che intervista vengono scelti ad hoc e ripresi nell'ambiente in cui vivono. Così, accanto alle case e alle camerette con pelouche, palloni da calcio e giochi, spuntano anche le carrette del mare ammassate nei porti in cui i piccoli sono sbarcati insieme ai genitori. Cosa serve nella vita per essere felici? "Sognare". Hai sentito parlare della crisi? "Sì, bisognerebbe fare un po' una rivolta". Cosa pensi del musulmani? "Niente. Sono come noi. Siamo tutti uguali, tanto". Con chi si è sposata la tua mamma? "Con mia mamma". Che cos'è che i bambini sanno più dei grandi? "Inventare le cose".

"Abbiamo fatto lunghe conversazioni - spiega Veltroni li ho interrogati ad esempio anche sulla crisi, ho percepito un senso anche un po' cupo del tempo in cui viviamo. Però, alla fine del film, si esce con un senso di grande speranza". Una volta confezionato, il docu film è stato fatto vedere a una scuola media. Stando alla vulgata, una bambina avrebbe detto a Veltroni: "Ci porterò i miei genitori, così mi capiranno meglio". Un amico, invece, ha suggerito all'ex sindaco di Roma di tornare da loro fra una decina d'anni. "Non è detto che non si possa fare - ammette il "cineasta" Veltroni - è un po' l'idea che sta dietro a Boyhood... Certo, il futuro magari non sarà bello come loro immaginano - conclude - ma io voglio continuare a credere e sperare che, alla fine, la vita riservi loro le bellezze che sono state riservate a ciascuno di noi".

Commenti

m.nanni

Dom, 15/03/2015 - 16:09

anche questoooooooooooooooo!!!!!!!!!non bastava Rutelli qui a lato!!!!!!!!!!!!

Ritratto di AdrianoAG

AdrianoAG

Dom, 15/03/2015 - 16:11

Ma per favore, lascia i piccoli ai loro sogni, non coinvorli ai sporchi sogni comunisti....Sono ancora piccoli!

gianrico45

Dom, 15/03/2015 - 16:22

Uccidono i cristiani in tutto il mondo e noi facciamo il Giubileo.Che cosa c'è da giubilare?

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Dom, 15/03/2015 - 16:43

Altro nuovo???????

Blueray

Dom, 15/03/2015 - 16:56

Non riuscendo più a dialogare coi politici adesso tenta coi piccoli, probabilmente adeguatamente indottrinati, al fine di farsi dare le risposte scontate che gli servono per alimentare la oramai trita e ritrita propaganda di sinistra

sbrigati

Dom, 15/03/2015 - 17:00

Sarebbe interessante sapere se questo "film" è stato girato con contributi pubblici.

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Dom, 15/03/2015 - 17:21

UOLTER MA NON ERI ANDATO IN AFRICA??????? (SE E' VERO CHE CI SEI STATO) TORNACI

Anonimo (non verificato)

eternoamore

Dom, 15/03/2015 - 17:27

LA VADA IN AFRICA PER SEMPRE

terzino

Dom, 15/03/2015 - 17:51

Il ritorno dello Jedi.

Ritratto di illuso

illuso

Dom, 15/03/2015 - 17:53

Chi scandalizza uno di questi (fanciulli) meglio per lui sarebbe che si legasse una macina da mulino al collo e si gettasse in mare.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Dom, 15/03/2015 - 17:58

A VELTRO' MA VAI IN AFRICA E LVADI PER SEMPRE DALLE PALLE

beowulfagate

Dom, 15/03/2015 - 18:00

Pedofilia politica.Pensate che reazioni ci sarebbero state se una cosa del genere l'avesse fatta qualcuno di cdx.Per fortuna certe iniziative sono talmente fasulle da essere ridicole anche per i sinistri con tanto di cavezza e paraocchi.Per cui non credo che ci saranno file di spettatori di fronte ai cinema che proietteranno l'ennesima veltronata.Chiedo a qualche divo di Hollywood di sposarsi a Bracciano,così il buon Walter potrà rifare l'imbucato.E dicci una buona volta per quale squadra tifi !

filder

Dom, 15/03/2015 - 18:06

Ma questo politicante fallito non voleva andare in Africa? Ha forse perso l'aereo?

marcosol

Dom, 15/03/2015 - 18:19

Sapete solo odiare

ESILIATO

Dom, 15/03/2015 - 19:17

Questo e' mica scemo....altro che Africa.....e' a NYC a presentare il film su Berlinguer, naturalmente a spese dei contribuenti Italiani. Sarebbe interessante vedere quante persone andranno alla prima....

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Dom, 15/03/2015 - 19:31

Se avesse fatto il cineasta sin dall'inizio ne avremmo guadagnato tutti, mentre così facendo guadagna solo lui. Per girare il suo film avrà chiesto qualche contributo statale?

jeanlage

Dom, 15/03/2015 - 19:46

Dolce e Gabbana sarebbero stati sindaci migliori di ualter. Si dimostrano migliori in genere, sopratutto nel coraggio e nella dignità.

Anonimo (non verificato)

giumaz

Dom, 15/03/2015 - 20:31

Ma Uolter Cialtroni non aveva promesso di andare ad aiutare gli africani? Quando si parte?

46gianni

Dom, 15/03/2015 - 20:36

giubilate gente, giubilate

Ritratto di mambo

mambo

Dom, 15/03/2015 - 21:08

Solo in Italia un insipido personaggio come questo può fare la vita da signore senza aver mai lavorato. Deve tutto al partito comunista, come il suo gemello Fazio di rai3. Fa rabbia pensare che dobbiamo mantenere simili parassiti.

angelovf

Dom, 15/03/2015 - 21:13

Sei un rimbambito, prima di appartenere ad un parlamento dovreste passare tutti dal psichiatra, ci avete rovinato, ed ancora non lo capite e fate il mea culpa e vi fermate da tutti questi errori, ma dove vivete , siete ciechi?

Ritratto di manasse

manasse

Dom, 15/03/2015 - 21:56

ma perchè non se ne va in africa come aveva promesso così per una volta manterrebbe la parola e noi staremo sicuramente meglio

Ritratto di manasse

manasse

Dom, 15/03/2015 - 21:59

ma perche'per una volta no mantiene la parola e se ne va in africa lui sarebbe di parola e noi infinitamente contenti

Ritratto di manasse

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 16/03/2015 - 00:45

Da quel lumacone di Veltroni non ci si poteva aspettare altro che una operazione di un'ipocrisia colossale. Come quelli dell'ISIS usa i bambini per veicolare le idee del culturame rosso IN UNA ETERNA RICERCA DI CONFERME CHE LA REALTÀ GLI RIFIUTA. Lui come tutti i ciarlatani della sinistra tenta inutilmente di piegare la realtà all'ideologia più stolta che l'uomo abbia mai potuto creare.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 16/03/2015 - 00:50

Personaggi come questo Veltroni sono sempre stati utilizzati dalle dittature per dare una parvenza di credibilità alle loro ideologie malate. COMUNISMO, NAZISMO E FASCISMO HANNO SEMPRE AVUTO BISOGNO DI QUESTI MISERI PREDICATORI DEL NULLA.

dementina1

Lun, 16/03/2015 - 07:02

sono capaci tutti fare film con i soldi pubblici vai a lavorare ladrone parassita

Ritratto di alejob

alejob

Lun, 30/03/2015 - 13:55

Bravo Veltroni, non ti ho mai digerito, sei uno squallido uomo che per rimanere a galla sei capace di tutto. Si, i Bambini sanno, ma non capiscono, per ora, per loro è solo un gioco, ma quando avranno il modo di capire si chiederanno cosa hanno fatto i loro genitori. Anche gli animali si fanno la guerra per difendono la propria RAZZA. L'uomo invece, vuole e pretende, di UNIRE quello CHE PER NATURA E' SEPARATO dando vita a motivi di ESPLOSIONI.