Orietta Berti: "Pensione da fame, 900 euro dopo ​50 anni di carriera"

Lo sfogo dell'intramontabile cantante: mezzo secolo versa contributi e la sua pensione non raggiunge i mille euro

Dopo 50 anni di carriera Orietta Berti pensava di potersi godere una pensione agiata, ma niente da fare neanche per lei. "Ho versato contributi per cinquant'anni ma ho una pensione di 900 euro. E' mai possibile aver dato tanto e ritrovarsi con così poco in mano?", si sfoga la cantante sulle pagine del "Settimanale Nuovo".

Una amara sorpresa per l'intramontabile Orietta, dovuta alla poca trasparenza di chi le pagava le serate a inizio carriera: "Molti contributi non mi sono mai stati versati. Sono andati perduti quelli dal 1965, quando ho cominciato a cantare professionalmente, fino a quelli dei primi Anni Ottanta. Quando facevi le serate quasi nessuno ti versava i contributi: era prassi. La tv, per fortuna, si comportava diversamente quindi quelli non li ho persi".

"Dovessi campare con la mia pensione non ce la farei, per fortuna ho lavorato molto e ho messo da parte tanto. Adesso non canto solo per bisogno, ma perché mi piace ancora. Inoltre sono una persona semplice, non faccio spese folli". Per farla felice, infatti, il suo Osvaldo non ha bisogno di gesti eclatanti, conclude la cantante: "Di recente mi ha regalato una damina del Settecento in porcellana e qualche tempo fa mi aveva donato una bellissima camelia rossa".

Commenti
Ritratto di bergat

bergat

Gio, 07/05/2015 - 15:48

Benvenuta tra i comuni mortali.!Grazie a Dio, però lei un po' di soldi da parte se li sarà messi. Non a tutti è stata data questa possibilità

Ritratto di riccio.lino.porco.spino

riccio.lino.por...

Gio, 07/05/2015 - 15:56

orietta è lapalissiano, se ti danno poco è perchè hai versato poco (in tanto tempo). e cmq sono sicuro che i soldi non ti mancano...

Paolino Pierino

Gio, 07/05/2015 - 15:56

Cara Orietta facciamo un patto. Scambiamoci gli estratti dei versamenti pro IVS pensionistici INPS ed altri Sarà evidenazito quanto versato per ogni anno e quanto è il diritto e la quota mensile pensionistica.Io ho lavorato 54 anni versando per questi anni OBBLIGATORIAMENTE quale agente di commercio sia INPS che ENASARCO. Pensioni lorde pari ad Euro 4400,00 Euro mensili netto poco meno di 2600,00 Pensare che i delinquenti che oggi occupano come i dittatori il governo abusivamente chiamano questa pensione ricca e vogliono tagliarla con un esproprio detto solidarietà e donarli a chi non ha versato tanto o nulla. Redistribuzione dei redditi,altrui.