Oscar, la costumista Jenny Beavan riceve la statuetta ma nessuno applaude

Strascichi di polemiche dopo la cerimonia degli Academy Awards, dove ne sono successe di tutti i colori

In barba all'etichetta e al protocollo che vuole le signore tirate a lucido in costosi abiti da gran serata per le cerimonie di gala, durante la notte degli Oscar di domenica scorsa, c'è stata anche chi ha deciso di dire no a queste abitudini e di presentarsi agli Academy Awards in un abbigliamento più spontaneo.

SI tratta della costumista Jenny Beavan, che si è aggiudicata la statuetta per i migliori costumi per il film "Mad Max: Fury Road". Quando però la Beavan si è avvicinata al palco per ritirare il riconoscimento, la platea ha voluto manifestare il proprio disappunto per la scelta della signora di presenziare all'evento in tenuta, per così dire, sportiva.

Giacca di pelle da centauro con tanto di teschio fatto di lustrini sulla schiena, sciarpa a strisce bianche e rosse e un sorriso trionfante che indicava solo quanto la 66enne si stesse divertendo a prendere in giro il gotha di Hollywood, tutto imbardato in smoking e abiti lunghi.

Un outfit che a quanto pare sia piaciuto alla platea degli Oscar, dove in molti le hanno risparmiato gli applausi dovuti, concendendole però impagabili occhiatacce, tra cui quella del regista Inarritu, che sta facendo il giro del web.