Oscar: Emma Watson ha un tatuaggio sgrammaticato

Emma Watson sfoggia agli Oscar 2018 il suo nuovo tatuaggio femminista: il messaggio sul suo braccio contiene però un errore di grammatica

Emma Watson cattura l'attenzione dei social network durante la notte degli Oscar. Niente statuette per l'attrice, che però ha sfoggiato al party finale un nuovo tatuaggio sul braccio destro. Il tattoo di Watson attesta l'adesione ai movimenti antiviolenza #MeToo e "Time's Up", ma contiene un errore di grammatica. La decorazione della giovane artista, infatti, riporta la scritta "Times Up", dimenticando quindi il necessario apostrofo.

In tanti su Twitter hanno sottolineato la svista, eppure l'assenza di un apostrofo non cambia la questione di fondo: Emma Watson continua a stare dalla parte delle donne. Sono infatti molto note le posizioni femministe della giovane, tanto da aver generato in passato delle fitte polemiche per le sue prese di posizione.

Ormai da mesi, dopo le prime accuse di violenze e molestie sessuali mosse al produttore Harvey Weinstein, le attrici di tutto il mondo stanno manifestando il loro dissenso in merito a quello che, da quanto è emerso, pare essere una vera e propria consuetudine nel mondo dello spettacolo. In prima linea ci sono da sempre le attrici che hanno fatto del femminismo la loro bandiera, da Asia Argento a Rose McGowan - tra le prime accusatrici di Weinstein - fino a Watson, che recentemente ha donato 1 milione di sterline per le vittime di molestie sessuali.